Il termine “marketing automation” potrebbe renderti un pochino nervoso...suona così freddo e meccanico, così impersonale, vero? 

Forse ti fa pure temere che i robot un giorno prenderanno il sopravvento? O che Arnold Schwarzenegger busserà alla nostra porta per informarci che tutte le posizioni lavorative destinate agli esseri umani presto termineranno perché saremo rimpiazzati da eserciti di automi del marketing?

Buone nuove dal fronte apocalittico del marketing robotico: non succederà. La marketing automation, come si vedrà, non lascerà che nessun tipo di intelligenza artificiale prenda il sopravvento sul marketing al posto tuo. In realtà, sei tu, essere umano, non la tecnologia, a essere fonte della vera intelligenza.


Mentre chiunque è in grado di spingere un pulsante e inviare un migliaio di mail, i marketer che riscontrano più successo con la marketing automation sono quelli che conoscono il loro pubblico e creano messaggi e contenuti su misura, in modo da soddisfare le esigenze dei segmenti di pubblico specifici.

 

Guida introduttiva alla marketing automation: 10 consigli per usarla da "umano"

 

1) Costruisci una lista di contatti fantastica (non comprarla!)

Le tue campagne saranno belle e funzionali se lo sarà anche la tua lista. Non comprare liste, ma genera la TUA lista di contatti qualificati e alimentala costantemente per combattere il declino del database. Si stima infatti che un database di marketing descresca naturalmente ogni anno del 22,5% circa, quindi sarà essenziale avere una strategia per rimediare ai contatti persi.

- Debbie Farese (Sr. Manager, Product Marketing,HubSpot)

 

 2) Inizia semplicemente e ingrandisciti nel tempo

Quando ti siedi e inizi a pensare a tutti i possibili modi in cui potresti potenzialmente segmentare le tue campagne di nutrimento dei contatti, è facile uscirsene con una lunga lista. Se hai appena iniziato, meglio mantenerla semplice. Identifica un paio di stadi importanti nel tuo funnel, e 1-2 personas. Nel corso del tempo, quando vedrai cosa starà funzionando e cosa non lo starà facendo, potrai sperimentare aggiungendo ulteriori stadi o segmenti di persona. Se inizi mettendo nel piatto troppa struttura, potresti finire per investire tempo in azioni che potrebbero rivelarsi sbagliate.

- Jeffrey Russo (Product Marketing Manager, HubSpot)

 

3) Tieni gli occhi sul premio: le relazioni di nutrimento

Non perdere di vista il principale obiettivo della marketing automation, iniziare e mantenere una relazione di valore con il tuo pubblico che alla fine aumenterà la quantità e la qualità dei contatti del tuo team di vendite. Consegna contenuti di alto valore al tuo pubblico; collabora con il reparto commerciale per identificare e definire gli stadi del contatto, i criteri di conversione e passare all’allineamento del reparto marketing e commerciale; e integra il marketing e i sistemi di automazione per un sistema ad anello chiuso.

Michael Gerard (CMO, Curata)

 

4) Pensa al di là della posta in arrivo

La marketing automation ha inizio con le email ma i tuoi clienti interagiranno con la tua azienda attraverso diversi tipi di canali. Trova un sistema di marketing automation e sviluppa una strategia che distribuisca contenuti rilevanti attraverso tutti i canali che i tuoi clienti utilizzano, dalle email al sito web con lo scopo di avere chiamate commerciali più rilevanti e informate. E comunque…ti abbiamo già presentato i nostri amici Workflow?

- Meghan Keaney Anderson (Product Marketing Director, HubSpot)

 

5) Coordinati con il tuo team vendite

Uno dei più grandi errori che i marketer fanno quando usano l’automazione è non comunicare le loro azioni al team vendite. Questa mancanza di coordinamento spesso ha come risultato che i potenziali clienti e i contatti vengano nutriti da entrambi i reparti nello stesso momento, lasciandoli in ogni caso insoddisfatti e travolti da una miriade di email e chiamate telefoniche eseguite da diverse persone che chiedono loro di intraprendere azioni diverse.

Decidi quando è il momento più opportuno per passare la fase di nutrimento dei contatti al team vendite e quando è più appropriato per le vendite rimbalzarla al marketing. Qualsiasi cosa tu decida di fare, ricordati solo che tu e i tuoi addetti commerciali state entrambi rappresentando l'azienda, perciò assicurati che le comunicazioni verso i tuoi contatti e potenziali clienti la rappresentino al meglio.

- Sarah Goliger (Head of Paid Marketing, HubSpot)

 

6) Non dimenticarti di dare un tocco “umano”

La marketing automation al suo meglio è davvero un’estensione del tocco umano. Si tratta di anticipare le esigenze del tuo pubblico durante il buyer's journey e fornire le giuste informazioni al momento più opportuno e nel giusto contesto.

Il miglior modo per iniziare è concentrarsi su un unico percorso. Puoi scegliere qualcosa di semplice come registrarsi per un webinair e progettare tutte le possibili decisioni che qualcuno potrebbe fare, come anche le tue risposte ideali. Immagina come risponderesti se stessi provando ad aiutare un amico attraverso il processo. Una volta definito, potrai migliorarlo, ed è lì dove succede la magia. Invece di essere in grado di gestire solamente un paio di persone con il tuo "tocco personale" attraverso l’automazione potrai aiutare migliaia o centinaia di migliaia di persone.

- Seth Price (Director of Sales & Marketing, Placester)

 

7) Utilizza l’automation per portare le persone più avanti nel funnel

Pensa alla tua persona, dove si trova nel buyer’s journey all’inizio dell’automation e dove vuoi che arrivi alla fine?Forse desideri che dall'essere consapevole di cosa sia l' inbound marketing passi ad essere a conoscenza delle soluzioni che offre il software di inbound marketing. Utilizza l’automazione per spostare sistematicamente qualcuno più in basso nel funnel e sii consapevole del fatto che multipli workflow serviranno per raggiungere il tuo obiettivo finale, quello di nutrire e trasformare un lead in cliente.

- Niti Shah (Head of Email Marketing, HubSpot)

 

8)  Organizza la tua segmentazione

La parte più importante della pianificazione della marketing automation è la segmentazione. Inviare alle persone il contenuto giusto nel momento più opportuno è essenziale.

- Lauren Pedigo (Marketing Specialist, HubSpot)

 

9) Impegnati nei contenuti

La traiettoria ha bisogno di tempo, ma una volta che la tua palla sarà in rotazione, i dividendi saranno alti. Continuando a creare contenuti di qualità che attirano i diversi segmenti del tuo pubblico, potrao essere sicuro che la tua strategia di marketing automation li consegnerà.

- Patrick Campbell (Co-Founder & CEO, Price Intelligently)

 

10) Rendi i tuoi contenuti più intelligenti

La marketing automation non è solo inviare email alle persone, riguarda anche i metodi attraverso i quali interagisci con il tuo pubblico sul sito. Mostrare diversi contenuti a diversi segmenti del tuo pubblico sul sito ti aiuterà a personalizzarlo secondo i loro interessi aiutandoli a intraprendere il passo successivo, il passo più corretto secondo il loro buyer’s journey. Assicurati che la piattaforma di marketing automation che sceglierai ti dia la possibilità di inviare non solamente le email ma di rendere i contenuti del sito web più intelligenti.

- Diana Urban (Head of Conversion Marketing, HubSpot)

 

scopri-come-migliorare-campagne-nutrimento-contatti

 

[Articolo originale: http://blog.hubspot.com/marketing/tips-marketing-automation-less-robotic#sm.00006v4uf5owedznspv19tr3lhq8j]

Scritto da Alice Vanzo

Inbound Marketing Specialist

Alice Vanzo