Sommario

Creare un rapporto di fiducia con chi si è interessato ai tuoi contenuti, o mantenerlo con la tua clientela esistente, è un metodo efficace per aumentare i ricavi e garantire una crescita sostenibile nel lungo periodo. Ma non sempre fidelizzare la propria audience risulta un processo semplice.

L’email marketing, se fatto correttamente, è ancora oggi una delle soluzioni più potenti per raggiungere chi ti segue e costruire rapporti di valore.

Ma cosa intendiamo per “fatto correttamente”?

Vediamo insieme qual è il modo migliore oggi per fare email-marketing e in che modo l’uso del CRM ci permette di trarre il massimo beneficio da queste campagne.


Cos’è l’email marketing?


L’email marketing è quel processo che consiste nel creare e distribuire, a chi ti ha fornito il proprio contatto, contenuti che siano di valore.

Fare buone campagne di email-marketing è di grande aiuto per la tua attività per svariati motivi:

  • costruire relazioni di valore
  • aumentare la brand awareness
  • promuovere i tuoi contenuti
  • generare lead
  • alimentare i tuoi contatti

Di fatto, secondo le statistiche fornite dalla piattaforma HubSpot, ad oggi ben due terzi dei consumatori hanno effettuato un acquisto a seguito di un messaggio di email marketing. Niente male, vero?

Dall’altra parte della medaglia, invece, sempre Hubspot rivela che solo il 20% dei lead che le imprese spediscono alle vendite sono realmente qualificati. Ciò vuol dire che il restante 80% degli utenti viene messo davanti al carrello prima del tempo, senza ricevere precedentemente i giusti contenuti per superare adeguatamente le fasi di attrazione e conversione.

Per cui, se la tua impresa non ha ancora dedicato del tempo a ottimizzare la sua strategia di email marketing, hai a disposizione un vasto campo aperto al miglioramento dei tuoi risultati.


Come sfruttare al meglio il CRM per l'email marketing


Il Customer Relationship Management (CRM) è un software che ti permette di gestire in maniera vincente tutto ciò che riguarda le relazioni con i tuoi clienti. Ma in che modo supporta l'email marketing? Vediamo insieme le caratteristiche del CRM che permettono di strutturare al meglio le tue campagne:

1. Raccolta collettiva dei dati dei tuoi contatti

Il CRM ti permette di avere una visione globale di tutti coloro che hanno interagito con te. Utilizzandolo infatti avrai a disposizione sia informazioni di base su chi compone la tua mailing list, che dati utili per capire in che fase della buyer’s journey si trovano i contatti, in quanto il CRM registra anche gli interessi che manifestano, le loro azioni, gli eventuali acquisti e così via. Da qui potrai partire a conoscere meglio la tua audience. 

 

2. Segmentazione e creazione di liste personalizzate

Suddividere la tua mailing list in categorie personalizzate, basate su determinati interessi o bisogni dei contatti, è la parte più importante per creare campagne vincenti. Questo perché, come abbiamo visto, presentare il contenuto giusto alla persona giusta è un tassello fondamentale per coinvolgere chi entra in contatto con te, e ciò non sarebbe possibile con un metodo one-size-fits-all.

Utilizzando il CRM potrai segmentare il tuo database in maniera immediata ed automatica, basandoti, a seconda di ciò che ritieni più importante per il tuo business, sulle caratteristiche, le preferenze o gli interessi che i contatti hanno manifestato interagendo con uno qualsiasi dei tuoi canali.

Per creare liste personalizzate in maniera immediata un metodo che puoi utilizzare è quello di creare contenuti che la tua audience possa (e desideri) scaricare, associandoli ai diversi stage della customer's journey. In questo modo, chi si aggiungerà alla tua mailing list sarà automaticamente inserito all'interno della categoria giusta. Oltre a ciò, puoi segmentare le mail sulla base, ad esempio, di:

  • posizione geografica
  • fase della customer’s journey
  • settore lavorativo
  • contatti precedenti
  • titolo professionale


3. Creazione di campagne personalizzate

Bene. Ora che conosciamo meglio le persone iscritte alla tua mailing list e cos’è importante per ognuna delle categorie che la compone, è il momento di creare email e campagne che offrano contenuti adatti alle diverse liste. Per far sì che i tuoi contatti si sentano valorizzati, puoi iniziare per esempio a:

  • aggiungere alle mail un campo personalizzato con il nome del destinatario;
  • spedire contenuti rilevanti per lo stage in cui si trova il tuo contatto;
  • inviare mail pertinenti all’ultimo contatto che c’è stato tra il lead ed il tuo brand;
  • usare Call to Action adeguati alla persona a cui ci rivolgiamo.
Anche qui l'utilizzo di un CRM è di enorme aiuto. Grazie a questo software hai sia modo di fare questa personalizzazione di mail e campagne, che di integrare l’email marketing automation. L'automation è il mezzo più efficace per mettere in piedi strategie che rispondano sia ai bisogni dei tuoi contatti sia al tuo bisogno di ottimizzare i tempi. Esistono un paio di modi per farlo:
  • le risposte automatiche, ovvero una serie di mail spedite automaticamente una volta che il lead compie una determinata azione (ad esempio scaricare un ebook). È un mezzo che ti permette di creare un “pacchetto” di mail basate sull’azione compiuta, che poi si spediranno automaticamente con la frequenza che decidi tu;

  • i workflows, che sono l’evoluzione delle risposte automatiche. Con questo metodo, non avrai solo la possibilità di spedire mail automaticamente, ma anche di modificare il percorso della posta che verrà inviata sulla base delle risposte che ricevi. Si tratta di uno strumento intelligente, che registra se l’utente apre una mail o scarica un’offerta, e che sulla base di questo mette in atto una serie di azioni da te preimpostate.


4. Analisi dei risultati

Infine, il CRM ti permette di analizzare i risultati che ottieni con le campagne di email marketing. Con la fase di analisi avrai modo di ottimizzare la tua strategia futura sulla base di ciò che è risultato inefficace, assicurando esiti migliori al tuo business.
Utilizzando un buon CRM potrai ad esempio esaminare:

  • l’email deliverability, ovvero il tasso di consegna delle tue mail. In parole semplici, si tratta del numero di mail che effettivamente raggiungono la casella di posta dei tuoi contatti;
  • il tasso di apertura, e quindi la percentuale di persone che aprono la mail una volta ricevuta;
  • il Click Through Rate, ovvero il tasso di persone che cliccano sull’azione che inviti a fare;
  • disiscrizioni, il numero di persone che si disiscrivono una volta ricevuta una mail.

Tutte metriche fondamentali per “aggiustare” i diversi elementi della tua strategia di email marketing, in quanto analizzandole avrai modo di capire da dove partire per migliorare l’andamento futuro.


CRM: una soluzione utile

Abbiamo visto insieme quattro funzioni del CRM che ti forniscono delle solide basi su cui costruire delle campagne di email marketing di successo. Ma non possiamo chiudere senza prima consigliarti come procedere, utilizzando uno dei software migliori per iniziare a scalare la tua strategia: Hubspot CRM.

Hubspot è la piattaforma inventata dai pionieri dell'inbound marketing, ovvero la metodologia secondo la quale, come detto prima, è necessario presentare il contenuto giusto alla persona giusta e nel momento più opportuno. E non solo: è una delle soluzioni migliori sulla piazza, sia per la qualità del servizio, che per l’offerta di diversi pacchetti da poter implementare man mano che la tua impresa cresce.

Parlando nello specifico delle funzioni relative all’email marketing, Hubspot offre:

  • il pacchetto gratuito e senza limiti di tempo, che dà la possibilità di gestire i tuoi contatti, di fare email marketing personalizzando e inviando le tue mail, di creare liste targettizzate e di analizzare i risultati conseguiti;
  • il pacchetto “starter”, da 41€ al mese, con cui vengono fornite le funzioni del pacchetto gratuito, ma con la rimozione del brand di Hubspot;
  • il pacchetto “pro”, da 740€ al mese, che offre la possibilità di implementare il tuo CRM con le varie funzioni del Marketing Hub. Per quanto riguarda l’email marketing, ciò a cui avrai accesso grazie a questa versione è l'automation marketing, con la possibilità di creare fino a 300 workflows, personalizzando l’esperienza di ciascun lead.
Ci sono quindi varie opzioni che il tuo business può prendere in considerazione, anche testando le versioni a pagamento grazie alle demo gratuite. Ciò che è più importante è che Hubspot ti permette di partire dal punto in cui ti trovi anche a costo zero, dandoti poi la possibilità di crescere e crescendo insieme a te.


Conclusione

Ecco esposto come l’attività di email marketing può iniziare a darti risultati chiari e tangibili grazie all’utilizzo pratico di un CRM. Ora sei pronto a strutturare al meglio le tue campagne email sfruttando i mezzi che questo software fornisce e a creare rapporti di valore con i tuoi contatti. Puoi iniziare subito a scrivere email efficaci scaricando questi 36 modelli gratuiti e pronti all'uso.

 

New call-to-action

 

 

Scritto da Francesca Altomare

Content Creator Appassionata al mondo del digital, mi piace scrivere e creare. Curiosità e passione mi tengono in moto.

Francesca Altomare