Sommario

Vuoi far crescere il fatturato della tua azienda? Vuoi migliorare le performance del reparto commerciale e dare una marcia in più ai tuoi venditori? Vuoi trovare più clienti grazie al canale online? Qualunque sia la tua spinta che punta alla crescita del fatturato della tua azienda, ignorare oggi le potenzialità dell'inbound marketing sarebbe miope e poco intelligente.

Un attimo, pausa: cos'è l'inbound marketing?

L'inbound marketing è una metodologia per far crescere il business di un'azienda utilizzando il canale online e che si basa sulla convinzione che contattare le persone "a freddo", non preparate a comprare il tuo prodotto, stia rovinando la reputazione e gli affari di molte aziende.

Al contrario, l'inbound marketing punta ad attrarre visitatori al sito di un'azienda, convertirli in lead, segmentarli a seconda degli interessi e della posizione nel buyer's journey, alimentarli con contenuti ed offerte in linea con i loro interessi e chiudere, commercialmente,  in modo efficace.

Cose di deve fare per far crescere in modo rapido il proprio fatturato con l'inbound marketing?

 

Primo step: attrarre visitatori

 

1. Crea valore con il blog

Le aziende con un blog ricevono il 77% in più di traffico e il 97% in più di link rispetto a quelle che non ce l'hanno. Questo perché con il blog si crea valore e credibilità che attrae il tuo pubblico ideale.

 

2. Usa i social media per aumentare il traffico

Ci sono oltre 2 miliardi di persone con un account attivo sui social che sono online 2-3 ore al giorno. Questo permette alle aziende di avere un nuovo canale per attirare traffico al proprio sito e trovare nuovi clienti.

 

3. Usa la SEO per farti trovare online

Il 93% delle esperienze online di navigazione inizia da un motore di ricerca. Quando il tuo sito e il blog sono ottimizzati in modo appropriato per farsi trovare da queste ricerche, puoi ottenere un posizionamento migliore per i tuoi contenuti e attrarre più visitatori.

 

4. Cattura il pubblico su altri canali

In media, le aziende riescono a riportare 1 visitatore su 6 quando provano a coinvolgere persone che già hanno visitato il sito e questo le aiuta a costruire un loro pubblico affezionato.

 

5. Crea campagne a pagamento di retargeting e pay per click

I visitatori che vengono retargetizzati con il Display Ads hanno un 70% di possibilità in più di essere convertiti sul tuo sito web. Inoltre, retargetizzando con la pubblicità puoi aumentare i lead di oltre il 1000% nelle ricerche associate al nome del brand.

 

Secondo step: convertire in lead

 

6. Dirigi il traffico con le Call-to-Action

Il 70% delle aziende non ha alcuna Call-to-Action di rilievo in homepage (o sugli articoli del blog): questo rende terribilmente difficile portare i contatti su una pagina dove possono essere convertiti in lead. Usa le Call.to-Action per far andare i visitatori dove vuoi.

 

7. Crea valore con offerte di contenuti

I contenuti premium - ebook, webinar o corsi via email gratuiti - generano 3 volte i lead delle tradizionali campagne di outbound marketing e i lead, nel medio periodo, arrivano a costare il 60% in meno.

 

8. Converti i visitatori usando le landing page

Il 56% di tutti i click di un sito web portano a delle landing page... non alla home. Dirigi i visitatori su delle landing page per convertire i visitatori in lead.

 

9. Inserisci form per saperne di più in tutte le pagine del sito

I form "veloci" per richiedere informazioni, messi in tutte le pagine del sito, sono uno dei modi migliori per far crescere più velocemente il database dei lead, incrementando la conversione anche di oltre il 1000%.

 

10. Usa la "riprova sociale" per creare credibilità

Utilizza le recensioni dei clienti soddisfatti e pubblicale sul sito per creare credibilità: grazie al meccanismo della riprova sociale, l'88% delle persone ha fiducia nelle recensioni degli altri clienti e si fida delle raccomandazioni dei contatti personali.

 

Terzo step: chiusura delle opportunità e conversione in clienti

 

11. Usa un CRM per tracciare i lead

Un customer relationship management (CRM) può incrementare le chiusure del 41% quando è usato correttamente dai venditori per tener traccia delle azioni fatte e mantenere i contatti con i lead.

 

12. Manda email per agevolare la chiusura delle vendite

L'email marketing è decisamente uno dei canali di marketing più efficaci, quando viene utilizzato bene. In meda, negli USA, ogni dollaro utilizzato per fare email marketing dalle aziende che fanno inbound ne produce 44.

 

13. Utilizza la marketing automation

Le aziende che hanno automatizzato con successo il processo di alimentazione dei lead con messaggi targetizzati, basandosi non solo sulle anagrafiche ma anche sui comportamenti dei lead sui sito o le interazioni con il commerciale , si trovano con un 10% di aumento delle chiusure e del fatturato in solo 6-9 mesi.

 

14. Crea contenuti focalizzati sulla vendita

Il 61% delle persone dice di essere maggiormente predisposta ad acquistare da aziende che distribuiscono contenuti. Creando video sui prodotti, fogli che spiegano bene i dettagli tecnici, FAQ sull'uso del prodotto... rendi più agevole, per il cliente, la fase decisionale del buyer's journey.

 

15. Usa gli strumenti di analisi per individuare i canali migliori

Più del 50% delle aziende ha grosse difficoltà nell'individuare i risultati di fatturato, mettendoli in relazione ai canali di marketing utilizzati. Un tool completo come HubSpot per gestire CRM, Marketing e i contatti con il cliente, dispone di strumenti di analisi in grado di imputare ogni singola vendita all'origine primaria del lead, per capire in modo analitico cosa funziona e cosa non funziona nella tua strategia di marketing.

 

Conclusione

Ok, non vi tedio con la parte di alimentazione del contatto, che già se arriviamo qui, la via per adottare in modo permanente una visione del business più digital è stata intrapresa. Se vuoi scoprire come approcciarti all'inbound marketing, scarica il nostro ebook gratuito e scopri come fare!

 

scarica ebook gratis

Scritto da Giovanni Fracasso

Digital Manager Mi occupo dello sviluppo strategie inbound marketing & sales. Affianco le aziende nel loro processo di digital transformation (l'uso dell'inbound marketing per cambiare il commerciale di un'azienda) con la metodologia inbound marketing, puntando all'aumento dei visitatori sul sito aziendale, della conversione in lead del maggior numero di essi e trasformazione in clienti. BIO Sono nato nel tardo pomeriggio di un lunedì - secondo me piovoso - di un 19 gennaio come tanti. Correva l'anno 1972. Potrei ovviamente sbagliarmi su una data o su un riferimento, perché non sono bravo a ricordarmi le date e i numeri. Ho passato i primi anni scolari con tutti che mi dicevano "sei portato per la matematica", fino al compito d'esame di 5° liceo, dove me ne sono uscito con un bel 2. Tanto che mi sono laureato in Lettere e Filosofia, un corso di Laurea di Storia, in quel di Ca' Foscari, a Venezia. Credo fosse il 2000, ma anche qui potrei sbagliarmi. Ve l'ho detto, non sono bravo con i numeri. Nel mezzo un sacco di altre cose: mentre studiavo facevo il giornalista per il Gazzettino, per la Domenica di Vicenza e altre testate locali. Sono stato direttore e fondatore di una periodico locale (Il Corriere Vicentino), poi sono andato in Spagna e ho vissuto quasi 5 anni a Barcelona. Poi, la vita, l'amore e il denaro... e oggi vivo ad Arzignano, sono padre di una bambina nata nel 2010 e sono pazzamente innamorato di lei. Oltre alla bambina, ho un mutuo da pagare e un cane. Se potrebbe non mancarmi tutto questo, probabilmente dedicherei le mie giornate all'alcol e alla vita dissoluta. Invece non bevo e non faccio - quasi - mai festa: sono concentrato al 100% sul mio lavoro e mi piace un sacco quello che faccio. Cosa faccio? Beh, ha molto a che fare con l'inbound, l'eCommerce, il valore del dato per le aziende e la trasformazione digitale delle stesse.

Giovanni Fracasso