Benvenuti nel blog di Ict(DigitalThink)

Landing Page Efficace, i consigli di Luca Orlandini

 Categorie: inbound marketing di ,   0 Commenti


    

Per un'azienda che ha l'obiettivo di massimizzare la sua presenza sul web, ovvero di ottenere e contatti e aumentare le vendite, creare una landing page, la pagina di destinazione in cui presentare la propria offerta, prodotto, servizio e dare all'utente l'opportunità di contattarti, è un passo fondamentale.

Una landing page però non è una pagina qualunque e crearne una davvero efficace richiede particolari attenzioni.

Di Landing Page efficaci ne sa di certo qualcosa Luca Orlandini, a cui abbiamo chiesto di condividere alcuni consigli su come progettare al meglio una landing page che funziona.

Luca Orlandini

Definiamo una landing page

La landing page è uno degli elementi cardine di una strategia di webmarketing perché, nel processo che ci consente di trasformare gli utenti in clienti, è l'ultimo passaggio prima della vendita.

Se riduciamo una strategia di marketing ai minimi termini possiamo trovare 3 elementi davvero fondamentali che concorrono al successo della nostra iniziativa:

  • Abbiamo la capacità dell'offerta di rispondere ad una domanda del mercato;
  • Abbiamo la capacità della nostra comunicazione di convincere l'utente ad agire;
  • Abbiamo la possibilità di portare utenti potenzialmente interessati a contatto con la nostra offerta.

Il successo della nostra iniziativa è dato dal prodotto di questi tre elementi ma attenzione, utilizzo il termine "prodotto" non a caso: come in ogni moltiplicazione se una delle condizioni non si verifica - o corrisponde a zero - il risultato finale non potrà essere diverso da un fallimento.

Oggi sono in molti a comprendere l'importanza di portare traffico profilato sulla pagina, ma ancora troppo pochi si concentrano sul capire quando una comunicazione porta l'utente ad agire.

La landing page è proprio questo: la sintesi degli elementi che portano l'utente a scegliere noi rispetto alla concorrenza. Il giusto mix di informazioni, il testo persuasivo, i trucchi psicologici (come la riprova sociale, la scarsità e l'urgenza), il webdesign... sono tutti ingredienti importanti che devono essere dosati con cura e amalgamati nel giusto mix.

Naturalmente, una landing page è solo uno strumento che sintetizza e rende concreta la strategia di marketing... per questo più che "fare una landing page" la cosa davvero importante è "capire i propri clienti". Non è detto che la landing page debba essere una pagina web: potrebbe essere un'email o, magari, anche un semplice volantino.

Se non si elabora una strategia di marketing partendo da questo punto (e orientando la propria offerta alla concorrenza) una landing page è perfettamente inutile: dobbiamo considerarla un'estensione della nostra strategia, non semplice codice html+css.

Dobbiamo accogliere l'utente e farlo sentire a casa da quando entra in contatto con il nostro avviso pubblicitario a quando clicca "invia" sul modulo di contatto o sul bottone di pagamento.

 

Saper disporre le informazioni sulla landing page in modo ottimale


In questo processo ho rilevato che è fondamentale l'ordine con cui disponiamo le informazioni:
bisogna partire dal problema, fargli capire che la nostra offerta è dedicata a lui (tanto da motivarlo ad approfondirne la lettura), fare promesse e portare elementi che le supportano e creano fiducia.
Solo a questo punto possiamo accelerare e creare desiderio, motivando l'utente all'azione.

Non ci sono elementi giusti o sbagliati, tutto dipende dalla strategia: talvolta potrebbe essere importante promettere informazioni sul prezzo, altre potrebbe essere corretto pubblicarlo direttamente in pagina e altre ancora non menzionarlo affatto.

Non ci sono regole rigide, tranne quella di utilizzare il buon senso e ragionare su ogni passaggio, come durante una partita di scacchi in cui l'obiettivo non è vincere ma, piuttosto, far sentire il nostro utente a suo agio.


L'aspetto più importante di una landing page è probabilmente il testo ma anche il design svolge un ruolo spesso determinante: se in alcune pagine è importante un layout chiaro e pulito per generare credibilità e fiducia, in altre potrebbe essere vero l'esatto opposto (perché una comunicazione meno "pubblicitaria" potrebbe sembrare più autentica).

Non esistono regole, solo strumenti da utilizzare al meglio.

 

Valutare l'efficacia

Solo lavorando in quest'ottica potremo sapere se abbiamo fatto un buon lavoro misurando le vendite... ma sarà ancora presto per mettere la mano sul fuoco.

Cosa ha davvero funzionato (o non ha funzionato)?

  • La capacità dell'offerta di rispondere ad una domanda del mercato?
  • La capacità della nostra comunicazione di convincere l'utente ad agire?
  • La possibilità di portare utenti potenzialmente interessati?

Viviamo in un mondo multi-variabile e l'unico cosa concreta che possiamo fare per aumentare le nostre probabilità di successo è avere una buona formazione per fare esperienza nella giusta direzione.

Credo che Landing Page Efficace possa rappresentare un primo passo nella direzione giusta :)

---

landing-page-efficace-hoepli.jpg

Luca Orlandini è un consulente di marketing specializzato nell'acquisizione di clienti con internet. È inoltre autore del libro "Landing Page Efficace" (acquistalo su Amazon).

 

Scarica gratis template per Buyer Persona

 


Paola Natarelli

Scritto da Paola Natarelli

Inbound Marketing Specialist



Potrebbe interessarti anche...