È successo a tutti di chiedersi una volta nella vita “ma cosa diavolo è https?”

Per cosa sta la “S” in più?

La “s” in più sta per “SSL”, acronimo di Secure Sockets Layer – la tecnologia che codifica la tua connessione a un sito web così che gli hacker non possano intercettare nessuno dei tuoi dati.

L’https è un argomento molto interessante, ma perché è così importante? E, soprattutto, perché serve al tuo sito?

Allora, esistono molti motivi per i quali dovresti attivare l' https, in questo articolo troverai i cinque più importanti, molti dei quali hanno a che fare con le performance di ricerca.

 

Per i clienti di HubSpot Marketing: SSL è incluso gratuitamente con l’importazione del sito, il numero dei domini sui quale puoi attivare SSL dipende dal tipo di abbonamento.

 

5 motivi per cui HTTPS dovrebbe essere attivo sul tuo sito web

 

1) È utile per la ricerca

Ogni minuto, o meglio, ogni secondo, l’algoritmo di Google chiede ai siti di sfidarsi nel campo di battaglia, la SERP per intenderci, per comparire tra i primi risultati di ricerca. Che immagine...due siti web che potrebbero posizionarsi per una ricerca effettuata da un utente, che in pratica concorrono per finire tra le prime posizioni dei risultati di ricerca. Ma che succede se ci fosse un pareggio?

Lo spareggio lo fa proprio l’https. Gary Illyes, Webmaster Trends Analyst di Google spiega che “se tutti i segnali di qualità fossero uguali per entrambi i risultati, allora l’unico dei due che è in HTTPS potrebbe avere la spinta extra necessaria per battere l’altro risultato di ricerca.”

Si torna sempre all’idea che Google trova costantemente una soluzione per l’utente e fa, per questo motivo, frequenti cambiamenti al suo algoritmo al fine di creare una migliore esperienza. Ecco quindi perché il punto #2 ha senso.

 

2) È meglio per gli utenti

Si sente spesso raccontare di hacker che rubano migliaia di dati.

L'applicazione di SSL aiuta a prevenire questi attacchi da “man in the middle”, MITM, (in italiano uomo nel mezzo), che in pratica è un attacco in cui qualcuno segretamente ritrasmette o altera la comunicazione tra due parti che credono di comunicare direttamente tra di loro. (fonte Wikipedia). SSL mantiene sicure le informazioni degli utenti.

Questo rende fondamentale l'abilitazione dell'https, soprattutto se il tuo sito web accetta carte di credito o ha una funzionalità di login. Con così tanti incidenti di hackeraggi che fanno notizia, gli utenti vogliono sapere se la tua azienda si sta adoperando per proteggerli ed evitare che le loro informazioni private siano rubate o compromesse.

Potremmo anche adentrarci in un dibattito sull’etica del proteggere i tuoi utenti da questo tipo di violazione della privacy ma hai capito il punto:

  • La privacy degli utenti è importante
  • L'https è cosa buona e giusta per la privacy

 

3) Il protocollo SSL è richiesto per le AMP

Un’infarinatura sul lessico prima di continuare:

AMP” sta per Accelerated Mobile Pages. È la tecnologia cha fa caricare istantaneamente alcune pagine del sito su mobile. Così, quando cerchi qualcosa su Google dal tuo dispositivo mobile, potresti notare che alcuni risultati hanno l’icona di un fulmine vicino, il che significa che è pronto per l’AMP.

Guarda cosa succede quando cerchi "AMP" su Google dal tuo cellulare. Nella prima pagina dei risultati, uno ha l’icona del fulmine vicino. E quando clicco su quel risultato:

…si carca subito.

esempio-amp-1.png

 

Le pagine super veloci AMP giocheranno un ruolo importante nella SEO nel futuro, e Google le renderà una priorità nel 2017, il che implica che le pagine pronte per l’AMP si posizioneranno meglio. Ma perché siano etichettate come AMP richiedono SSL.

È risaputa l’importanza dell’ottimizzazione per mobile e le AMP fanno parte di quella ottimizzazione. Ma perché i webmaster siano più web-friendly possibile, tutti i requisiti dietro alle AMP devono essere esaminati attentamente, inclusi i criteri https.

 

4) Google sta indicizzando per mobile

Quindi, quello che abbiamo appena detto sull’importanza del mobile? Si trasforma, Google sta iniziando l’indicizzazione per mobile, il che significa che i suoi “algoritmi useranno principalmente la versione mobile dei contenuti di un sito per posizionare le pagine di quel sito.” 

Affinché un sito mobile sia indicizzabile, Google raccomanda diverse best practice, una delle quali è quella di “iniziare migrando a un sito sicuro,” specialmente se non supporti ancora l’HTTPS.”

E morale della favola, dice il SEO Senior Marketing Manager di HubSpot, Victor Pan, “HTTPS è meglio rispetto all' HTTP nell’indicizzazione, a parità di condizione.” Quindi "mettiti in sicurezza", sarai felice di averlo fatto.

 

5) “Non sicuro”

Per approfondire, nel gennaio 2017, Chrome 56 comincerà a far visualizzare “not secure” nella barra del browser per ogni sito http (notare che manca la”s”) che chiede agli utenti di fare login o informazione della carta di credito.

Non so te, ma quando sto per fare un acquisto online vedere che il sito non è sicuro, per esempio, che l’icona del lucchetto nella barra del browser è rotta, tendo a essere diffidente. Infatti, solo il 3% degli acquirenti online dice che inserirebbe le loro informazioni della carta di credito in un sito senza lucchetto verde

Immagina se Google iniziasse a farlo al posto degli utenti prima che arrivino a fare checkout. Se il numero è più basso del 3% ora, prima che i motori di ricerca inizino a indagare ed etichettare i siti come “non sicuri” prima che qualcuno li visiti, vedrai come il traffico di quei siti subiranno un duro colpo, insieme al fatturato derivato dalle vendite digital.

 

Crea uno spazio sicuro

Se vuoi che la tua SEO rimanga forte, sia su desktop sia su mobile, e non vuoi perdere fatturato derivato da vendite digital, allora non ti sarà difficile capire perché htpps dovrebbe essere abilitato nel tuo sito.

Queste sono solo un paio di ragioni perché l'https si rivela così importante.

 Consulenza sito web gratis

 

Articolo originale: https://blog.hubspot.com/marketing/enable-https-on-your-website

 

Scritto da Alice Vanzo

Inbound Marketing Specialist

Alice Vanzo