Parliamoci chiaro: a nessuno piace sembrare datato. Che sia per il tuo e-commerce, la tua comunicazione social o anche se stai pianificando il rinnovamento del tuo sito internet, non puoi fare a meno di tenere in considerazione i trend consolidati ed emergenti nel settore. Ma quali sono i trend nella comunicazione visuale che osserveremo nel 2018?

01 | La "Piccola Grande Idea"

Il tema del visual design nel 2017 è stato centralizzato sull'avere un grande impatto visivo, ma paradossalmente i migliori risultati sono stati ottenuti lavorando e sudando sulle piccole cose. Le cose che troviamo più affascinanti sono i "lavori di contorno", ovvero quelli che si focalizzano su un singolo prodotto e lo usano per creare e comunicare qualcosa con chiarezza, distinzione e bellezza: "La Piccola Grande Idea"

Il 2017 è stato un anno di piccole idee, eseguite con intelligenza e coscienza per creare un impatto reale e radicale. Prendiamo ad esempio il lavoro di W+K sul team di calcio femminile dei Paesi Bassi: il leone è diventato una leonessa. Una piccolissima modifica dal grande impatto che dibatte temi di eredità del marchio, patriarcato e potere femminile.

Se il 2018 sarà caotico, multicanale e divertente come lo è stato il 2017, l'utilizzo di un'elegante logica sarà l'unico modo per fendere il rumore.

nike_wieden_kennedy_knvb_netherlands_womens_football_team_lioness_crest_graphic_design_itsnicethat1

02 | Colori coraggiosi

Il 2017 è stato l'anno della rivolta dei colori, con i designer che hanno effettuato scelte parecchio coraggiose. Forse questa è una risposta creativa che ispira positività dopo un 2016 molto difficile, ma c'è stato davvero un influsso di colori brillanti, grafiche flat e solo uno o due colori utilizzati alla volta.

Sempre più brand stanno usando il colore cuore del loro packaging come colore di sfondo nei poster e nelle grafiche di supporto. I colori fluorescenti e i toni contrastati si stanno muovendo dalla comunicazione delle startup innovative al mainstream. La nuova identità di eBay ha il colore al centro, usandolo per comunicare la sua espansione nel retail e la sua personalità inclusiva, sempre più distante da Amazon.

Queste scelte possono essere una risposta al minimalismo e al material design: un passaggio dall'usare gli spazi bianchi e layout puliti a creare combinazioni di colore inaspettate e scelte tipografiche particolari - dalla stampa al digitale.

La nuova direzione del brand Dropbox, per esempio, sta implementando la sua comunicazione con l'utilizzo creativo di immagini, e NatWest si sta spostando su un look fresco e moderno, usando il potenziale dei colori brillanti per aumentare le conversioni. Nel mio campo, nel digitale, questo sviluppo è probabilmente dovuto al fatto che i siti web si caricano più velocemente e gli schermi dei cellulari sono più grandi, così è molto più facile giocare con le immagini.

Usare colori brillanti aiuta a emergere nei social: un'interfaccia standardizzata come Facebook o Instagram diventa quindi un perfetto canvas da riempire.

0*juT4WmqwzpGFESR-

 

03 | Il brutalismo è tornato

Nonostante sia in giro da un po' di tempo, il Brutalismo è un trend grafico che ha davvero visto una rapida crescita nel 2017. Ad esempio, il rebrand di North è un a perfetta combinazione di semplice brand e font ispirati dall'architettura brutalista.

Abbiamo visto anche esempi di web design che sono stati influenzati dai principi del movimento brutalista. Il sito web di Balenciaga, ad esempio, è un sito over funzionale e anti-estetico che rende perfettamente la filosofia di questo movimento artistico.

 

04 | Iper distillazione del brand

Attraverso il 2017 il design è stato semplificato, ma anche arricchito.

In un mondo dove l'esperienza per l'utente è il re, i complessi sistemi di brand creano conflitto nel contenuto. L'aspetto funzionale annullla il design superfluo, e ogni asset del brand ha bisogno della sua collocazione.

Così i brand stanno provando a rendere lineari i vari canali comunicativi, tentando di incorporare in essi più significato e distinzione in ogni elemento. Molto di questo lo fa il naming del prodotto.

Nei brainstorming la domanda più importante sta diventando "Come lo chiamiamo?" "Come possiamo rendere in un solo nome tutta l'idea e il concetto del prodotto in un numero minore di lettere?"

Naturalmente, questo significa anche simboli e loghi scalabili riempiti di significato. Pensate a YouTube, dove l'intero brand viene distillato in un titolo o in un simbolo. (Il bottone Play)

05 | Still life moderni

L'utilizzo di still life di alto livello e stilati meravigliosamente era dappertutto nel 2o17, utilizzando un design contemporaneo, geometrico e a tratti surrealista.

L'utilizzo di colori piatti e semplici oggetti e forme è stato un trend nel 2017, specialmente nei settori fashion e lusso. Ad esempio, la campagna di Natale di Tiffany creata in collaborazione con il fotografo artistico Roe Ethridge.

06 | I font geometrici si sbarazzano dell'Helvetica

L'uso della geometria nel visual e nel type design è cresciuta nel 2017. L'uso dell'Helvetica di solito avviene in periodi temporali di circa 4 anni, e ora sembra che l'abbondanza di font geometrici ben disegnati rendano i designer capaci di pensare in maniera differente.

I Google Font e la possibilità relativamente semplice di integrare font customizzati nei siti web è una delle principali ragioni per cui la tipografia è entrata così prepotentemente nel web design, rendendo le scelte di visual branding consistenti attraverso molteplici piattaforme.

I font geometrici hanno inoltre la particolarità di conferire una visuale relativamente senza tempo, chiara ed onesta. Comunicano sia la rispettabilità che l'apertura che un brand richiede.

 

07 | Gli elementi "fatti a mano" continuano ad apparire

Le immagini e la tipografia realizzati a mano hanno avuto un exploit particolare nel 2017. Non è una sorpresa: le cose fatte a mano hanno un sapore e un feel più umano, e questo tocco piace soprattuto ai brand che devono rapportarsi con l'utente finale.

In un mondo dominato da schermi, l'elemento umano risuona più forte.

È un movimento che fa da contrappunto ai troppi tecnicismi e alla raffinazione del minimalismo, è un ritorno ad un nuovo umanesimo artigiano e lo vediamo soprattutto in moltissimi esempi nel settore del food .

Allo stesso modo il mondo della fotografia sui social si sta muovendo da uno stile pulito e ultraperfetto a uno più grezzo e poco raffinato. Credo che la generazione dei Millennial stia cercando un visual che possieda più integrità, e la manifestazione dell'arte fisica nel design grafico tocca un nervo per loro molto scoperto.

 

08 | Il flat design nel packaging

Il design del packaging ha fatto progressi verso la semplicità nel 2017.

La semplicità attraverso l'uso di grafica piatta è visibile in tutte le categorie di packaging, incluso il vino. Questo non significa necessariamente minimalismo, ma piuttosto uno strappo di strati, dettagli, testo e tono per affinare le informazioni e la grafica di base. Questi vengono quindi trattati in modo semplice e decostruito.

flat-design-wine-label-bliss-thumbnail-400x284
 

09 | I software generativi diventano mainstream

Sempre più brand stanno utilizzando software generativi per realizzare stilemi comunicativi nei loro design.

Che cosa sono i software grafici generativi? Sono software che vengono programmati in base a determinati parametri, o equazioni, e applicando valori diversi a queste equazioni i risultati sono sempre diversi.

Un esempio? Nutella ha utilizzato dei software per creare pack unici per i loro prodotti. Questi quelli esposti al Vitra design Museum.

WqHfK5mJXW5ir7aNSnfpQC-650-80

 

Qui posso aprire una piccola parentesi per raccontare un aneddoto: qualche anno fa un mio cliente mi aveva chiesto un regalo originale da dare ai propri clienti per Natale. Questo cliente è una piccola azienda artigiana che si occupa di taglio laser di alluminio e altri materiali.

Tramite un piccolo snippet di codice abbiamo generato 347 fiocchi di neve diversi: uno per cliente. Il codice permetteva la traduzione degli stessi in un formato vettoriale leggibile dalla macchina per il taglio. Abbiamo quindi prodotto da un singolo foglio di alluminio 347 fiocchi di neve ognuno diverso dall'altro, e poi l'abbiamo spedito ai clienti correlato da una piccola descrizione.

Un lavoro del genere avrebbe richiesto mesi di disegno, invece è stato realizzato in poco meno di 4 giorni. Un risultato che univa la tecnologia di punta dell'azienda, la loro capacità di personalizzazione, la fidelizzazione e l'unicità del rapporto con ogni singolo cliente.

Consulenza sito web gratis

Scritto da Enrico Capitanio

Visual Designer Mi piace lavorare sotto pressione e il teamwork necessario per completare i progetti. Mi nutro di caffè, carote e battute sarcastiche. Leggo i tarocchi, il codice, e tutto il linguaggio visuale. Sono fermamente convinto che l'universo non abbia alcun senso e che bisogna riderci su.

Enrico Capitanio