I software per realizzare siti di eCommerce più utilizzati si contano su poche dita. La situazione è completamente differente tra l'Italia e il resto del mondo, dove abbiamo una classifica completamente rivoluzionata.

Le statistiche sugli eCommerce più usati

 

software ecommerce-mondo

software eCommerce più usati (statistica mondiale)

software eCommerce più usati (statistica Italia)

software eCommerce più usati (statistica Italiana)


La situazione si commenta da sola, credo.

Nel mondo il software eCommerce più usato è Shopify con il 34% degli eCommerce che lo utilizzano, seguito da Magento che si piazza al secondo posto con il 35% dell'installato. In terza pozione staccato dai primi, Prestashop, con un 18% delle installazioni. Seguono OpenCart con il 12%, BigCommerce con il 4% e OsCommerce che resiste al 0,5%,

In Italia la classifica dei software eCommerce più usati è completamente rivoluzionata: Prestashop domina il mercato in modo assoluto, con il 52% dei siti; seguono Magento con il 35% e OpenCart con al 7,5%. Shopify solo al 5%. BigCommerce quasi non pervenuto.

Se guardiamo Google Trends, nonostante in Italia qualcosa Shopify la scali (a dimostrazione di un certo crescente interesse da parte di chi si occupa di eCommerce), restano davanti i due big italiani. L'interesse verso soluzioni che permettono di approcciare la digital transformation dell'azienda cresce... ma ancora poco!

 

google trends italia ultimi 5 anni

Nel mondo le ricerche non fanno che rispecchiare il totale accentramento dell'interesse negli ultimi due anni della soluzione SaaS più innovativa, Shopify, che ha un numero di query decisamente superiore a tutti gli altri.

google trends mondo ultimi 5 anni

 

L'Italia fanalino di coda della digital transformation

Cosa dice questa classifica? Che il resto del mondo va verso modelli di adozione software SaaS (Software as a Service, sia con Shopify al 34% che con BigCommerce al 4%), modelli che vanno verso aziende snelle, bassi investimenti in infrastruttura e azzeramento delle spese tecnologiche; l'Italia è, per ora, ancorata al vecchio modello di software scaricato, installato su un server e "mantenuto" con costi di assistenza tecnica, aggiornamenti, interventi di esperti.

Due mondi molto lontani, l'Italia e i paesi anglosassoni (che guidano e traino il cambiamento verso modelli SaaS): il primo, l'Italia, legato ad un mondo ancorato a prassi e consuetudini che appartengono, oramai sempre di più, al secolo scorso. Il secondo, il resto del mondo, con gli USA in testa, che hanno abbracciato modelli che portano le aziende verso la trasformazione digitale del business. 

E tutto questo si ripercuote anche sulla scelta delle soluzioni software: un trend in crescita costante, negli ultimi anni per Shopify, un software che propone un modello di distribuzione completamente SaaS. Ma questo domina solo nel resto del mondo. L'Italia con il suo Prestashop, il suo Magento, scaricati, installati, modificati, tenuti su su server più o meno dedicati, continuamente implementati, aggiornati e corretti (quando si incontrano bug). Una visione del mondo del business destinata anche in Italia a cambiare a prendere la strada della digital transformation? Vedremo. Io la mia scelta l'ho fatta qualche anno fa, quando, come agenzia, abbiamo gettato alle ortiche l'opensource (eravamo partner Prestashop) e tutti i mal di testa derivanti da plugin e moduli comprati che non funzionavano, scoperta di bug durante la realizzazione di un progetto che affossavano tempi e marginalità, costi di gestione che lievitavano nel tempo... Insomma: passare alla realizzazione di progetti con Shopify è stato un toccasana per la nostra salute mentale e quella dei clienti :-)

 

I software eCommerce più usati 

Shopify

Shopify è un cosiddetto “SaaS” (Software as a Service), ovvero un portale che offre dei servizi a pagamento che permettono di creare il proprio negozio online e di personalizzare il proprio e-commerce: il procedimento è semplice ed intuitivo, e consiste essenzialmente nel fornire i dati di base al sistema; a tutto il resto penserà Shopify stesso. Creando un account sulla piattaforma, il proprio e-commerce è ospitato all'interno e non ha bisogno di installazione di software in locale, né, tantomeno, su server terzi, che richiedono poi operazioni di settaggio e di manutenzione. La soluzione Shopify appare, già qui, intuitiva e veloce. Per saperne di più puoi leggere "i vantaggi di Shopify", post del blog che si concentra su quali sono i  vantaggi nell'usare Shopify, anziché le soluzioni software opensource come Magento, PrestaShop o WooCommerce). Sicuramente il primo grosso vantaggio rispetto a tante altre piattaforme di e-commerce è che Shopify è ready to go, pronto a farti partire con la vendita online in tempi molto rapidi... e questo proprio grazie alla sua natura, quella di essere una piattaforma in cloud che non richiede un'installazione su un server.

Dal punto di vista di chi deve sviluppare il sito web, Shopify è una manna: ci si dimentica che esiste una tecnologia alle spalle. Cosa significa per il cliente che sceglie Shopify? Che, anche lui, si dimentica che esiste una tecnologia alle spalle e può concentrarsi sul business e sulla parte marketing!

Per le grosse aziende, per soluzioni di vendita B2B o per le realtà con necessità enterprise c'è una soluzioni da pelle d'oca: Shopify plus.

 

"Guida alle funzioni di Shopify" - scarica l'ebook gratis- 

 

PrestaShop

Prestashop è una soluzione eCommerce nata nel 2005 in Francia e utilizzata da più di 250 mila negozi online.

La piattaforma è gratuita (non lo sono, invece, i moduli da installare per implementare una specifica funzionalità) e l’interfaccia si presenta piuttosto intuitiva. PrestaShop è un software che necessita di un hosting esterno su cui essere installato, che si traduce in una grande libertà operativa (che è una cosa positiva e negativa al contempo, dipende dalla vostra esperienza). Tuttavia, in quanto opensource, richiede anche di manutenzioni ed aggiornamenti continui da parte dell'azienda che lo utilizza per il proprio negozio online. La nostra azienda è stata partner di PrestaShop e per anni abbiamo proposto e sviluppato siti eCommerce con questo software. Ma di fronte a problemi che si presentavano in fase di sviluppo (ad esempio la scoperta di bug poco conosciuti o mai rilevati) o a problematiche con moduli/funzionalità acquistate sullo store con assistenza, da parte degli sviluppatori, vicino allo zero, quasi inesistente. Questo si ripercuoteva sui costi del progetto, oltre ad avere la timeline dei ticket continuamente intasata da piccoli problemi "tecnici" quotidiani riscontrati dai nostri clienti. La nostra timeline dei ticket, da quando siamo passati a Shopify è praticamente vuota.

Magento

La compagnia californiana Varien ha iniziato a lavorare su Magento agli inizi del 2007, producendo una versione beta il 31 agosto dello stesso anno: questa rimase attiva per 7 mesi, prima di essere sostituita dalla prima versione ufficiale, che si presentava come un CMS open source. La piattaforma Magento è una delle più complete ed efficienti su tutto il web: dà accesso a gestione e personalizzazione pressoché assolute del catalogo online dei prodotti, dei metodi di pagamento e dell'aspetto estetico del tuo e-commerce, il tutto in modo impeccabile e professionale. Per contro, è una soluzione complessa e costosa nella gestione, pensata sopratutto per le grandi aziende. Un grosso gigante la cui complessità, molto probabilmente, non vale più il gioco, nel momento in cui ci sono sul mercato soluzioni come Shopify plus ...

Conclusioni

Qualcuno mi ha detto: "Sarai felice che siete tra i pochi in Italia che da qualche anno puntano su Shopify e Shopify plus! Sai quanti clienti troverai quando anche qui da noi si accorgeranno di quanti vantaggi porti il software SaaS in abbonamento, e di quanto avanti sia Shopify con le sue proposte su questo!"

In realtà non sono proprio felicissimo di come sono messe le cose nella penisola italica. Egoisticamente è vero: continuo a guardare agenzie e guru che non si muovono a 10 anni dalle soluzioni che li avevano folgorati sulla via di Damasco e, penso, che ho sempre avuto la fortuna di non innamorarmi troppo delle cose che faccio, visto che le rimetto continuamente in discussione. Ma un paese che coglie le opportunità e gli aspetti della digital transformation è un paese che riesce a crescere più rapidamente e distribuisce a tutti migliori opportunità per vivere felici. Shopify e il software SaaS (quello fatto bene) hanno a che fare con questo: la felicità. Degli imprenditori, di chi lavora sull'eCommerce, delle agenzie che lo propongono. C'è solo - solo... - bisogno di un drastico cambio di mentalità.

 

PS

Se qualcuno si dovesse chiedere perché non ho incluso il plugin di Wordpress, WooCommerce, tra i software eCommerce, la risposta sta nel non averlo incluso.

 

Shopify fa per te?   Fissa gratis un appuntamento con un esperto