<img alt="" src="https://secure.perk0mean.com/177371.png" style="display:none;">

Come usare TikTok per vendere: consigli utili per ecommerce

    Indice

Chi sono i principali fruitori di TikTok? I Millennials e la Generazione Z. E chi sono i principali acquirenti online su siti web ed e-commerce? Sempre i Millennials e la Generazione Z.

Questo ragionamento ci porta ad una logica conclusione: le aziende che operano online e che vendono sul web i loro prodotti e i loro servizi non possono ignorare TikTok come strumento di vendita, di condivisione e anche di promozione.

TikTok ha avuto un vero e proprio boom nel 2020, quando è risultata l’applicazione più scaricata al mondo scavalcando colossi come Facebook e Whatsapp.

Si possono creare video che vanno da pochi secondi fino a diversi minuti e così TikTok, da semplice applicazione di intrattenimento per giovani e adolescenti, è diventata una piattaforma utilissima per gli e-commerce che desiderano espandere i loro orizzonti e conquistare una fetta di mercato sempre più ampia.

Come usare TikTok? Come sfruttare le campagne pubblicitarie? Come funziona TikTok con le visualizzazioni? Rispondiamo a queste domande nei successivi paragrafi.

TikTok: come funziona e come iniziare

Come usare al meglio TikTok? La prima cosa da fare è scaricarlo sul proprio smartphone e poi creare un account business. A questo punto devi completare il tuo profilo, aggiungendo tutte le informazioni richieste come il nome del tuo brand e la foto del logo aziendale.

Dopo aver completato le operazioni preliminari puoi iniziare a scrivere la descrizione della tua attività, focalizzandoti sul tuo business e sui tuoi punti di forza. Ricorda che TikTok è uno strumento pensato e usato soprattutto dai più giovani, quindi adotta un linguaggio fresco e coinvolgente.

Ti basta navigare un po’ sull’applicazione per prendere confidenza e imparare tutte le funzionalità per sfruttare le potenzialità di questo strumento.

Quando ti senti in grado di padroneggiare perfettamente TikTok puoi impostare la tua strategia che deve contenere video accattivanti, simpatici e creativi per attirare il pubblico.

Magari puoi illustrare cosa c’è dietro le quinte del tuo lavoro, mostrando come vengono imballati e spediti i pacchi o semplicemente condividendo qualche momenti di relax durante il lavoro per mostrare anche il volto umano della tua azienda.

Un altro elemento prezioso per un progetto ecommerce di successo è rappresentato dagli hashtag che devono essere utilizzati nel modo corretto e secondo le tendenze del momento. I video generalmente non devono durare troppo e una tempo che va da 30 secondi fino ad un minuto è più che sufficiente.

Come usare TikTok per vendere: le campagne pubblicitarie

Come si usa TikTok per promuovere il proprio business e lanciare campagne pubblicitarie? Per prima cosa devi accedere alla pagina TikTok for Business, connetterti col tuo business e creare i tuoi annunci.

Nella tabella di gestione della campagna pubblicitaria puoi scegliere fino a 5 obiettivi:

  • Copertura;
  • Traffico diretto verso il tuo e-commerce;
  • Installazione di un’applicazione;
  • Visualizzazione di video;
  • Conversione.

In seguito puoi definire il budget e il numero di inserzioni. Puoi optare per la diffusione automatica degli annunci, quindi sarà TikTok a decidere dove pubblicarli, oppure posizionarli dove ritieni più opportuno. Dopo aver effettuato questa scelta puoi creare la tua campagna pubblicitaria con titolo, URL, immagini ecc.

Inoltre puoi anche selezionare il target a cui ti rivolgi, indicando l’età, il sesso, la lingua e le preferenze delle tue buyer persona: per questo motivo ti possono essere molto utili i crm, sistemi per le aziende che consentono di immagazzinare dati degli utenti permettendoti poi di profilarli. In questo modo le tue pubblicità sono mirate ad un pubblico targettizzato e identificato che ha già mostrato interesse verso i tuoi prodotti o che è già cliente.

Come guadagnare con TikTok? Come ottimizzare le campagne pubblicitarie? La piattaforma mette a disposizione una serie di annunci tra i quali puoi scegliere comodamente. Analizziamoli tutti.

Hashtag Challenge

Una delle forme di pubblicità più diffuse e apprezzate soprattutto per la sua viralità è l’Hashtag Challenge, che consente di invitare gli utenti a partecipare a delle sfide utilizzando delle parole chiave specifiche.

Brands Effects

Se sei interessato a sapere come usare i filtri su TikTok, Brands Effects può essere “illuminante”. Questa funzione comprende dei filtri personalizzati per l’immagine del tuo brand che possono essere usati per 6 giorni e che vanno associati ad un hashtag challenge.

Top View

Con questa funzione quando l’utente apre l’applicazione vede comparire un’immagine, una gif o un video che dura tra i 5 e i 60 secondi. In questo modo ogni marchio viene promosso per 24 ore, una soluzione molto dinamica e coinvolgente.

Ci sono poi gli annunci Top View Lite, che non hanno alcun suono e compaiono per 5 secondi quando gli utenti accedono nell’applicazione.

In-feed Ads

Gli annunci in-feed sono video verticali che durano tra i 5 e i 60 secondi. Gli utenti possono interagire con pulsanti CTA come “scarica l’applicazione” o “per saperne di più”.

Le alternative alle campagne pubblicitarie

Bisogna sapere che nel 2020 TikTok e Shopify hanno avviato una nuova partnership grazie alla quale i marketer italiani possono accedere direttamente a TikTok for Business e lanciare così le loro campagne pubblicitarie direttamente dal dashboard del loro ecommerce.

Non devi pensare però che le campagne pubblicitarie siano l’unico modo per promuovere il proprio business. TikTok è infatti uno strumento estremamente versatile, che mette a disposizione una serie di strumenti e di attività per spingere sempre di più la propria attività online con strategie di inbound marketing.

Tra le soluzioni più diffuse, e che funzionano meglio se usati nel modo giusto, sono i live. Si tratta di dirette video mostrate agli utenti che possono anche interagire con domande, richieste o semplici consigli.

Questo sistema consente di creare un legame sempre più forte e duraturo con i followers, che sviluppano un maggior senso di fiducia e di lealtà verso l’azienda che a sua volta si mostra ricettiva verso le esigenze dei suoi clienti.

Un’altra tendenza molto apprezzata è il live shopping, durante il quale gli utenti possono acquistare prodotti live senza neanche uscire dalla piattaforma mentre seguono il video in diretta. Momentaneamente questo è disponibile solamente per pochi account. Se volete approfondire questo argomento abbiamo scritto un articolo su come vendere su Youtube grazie alla partnership con Shopify.

Un’altra validissima alternativa è collaborare con gli influencer, che garantiscono una grande visibilità al brand in una relazione “win-win”, dove tutti ci vanno a guadagnare.

Gli influencer possono promuovere prodotti o servizi tramite video, foto, dirette live, codici promozionali e concorsi. 

Come fare bene i TikTok: consigli preziosi per contenuti audio coinvolgenti

A questo punto possiamo entrare nella parte più tecnica per capire come fare video TikTok per bene. Una volta entrato nell’app devi cliccare sul simbolo “+” al centro della barra inferiore, dopodiché devi consentire a TikTok l’accesso alla fotocamera e al microfono. Per registrare ti basta cliccare sul tasto rosso e scegliere nella barra laterale le seguenti opzioni di personalizzazione:

  • Ribalta, che ti consente di filmare con la fotocamera anteriore in modalità selfie;
  • Filtri, un’opzione che ti permette di inserire i filtri e gli effetti desiderati nel video;
  • Timer per ritardare l’inizio della registrazione di qualche secondo;
  • Aggiungi suono per aggiungere un brano musicale che fa da sottofondo al video.

Ci sono poi altre opzioni come “Velocità” e “Migliora” e, per rendere il tuo video ancora più dinamico e interattivo, puoi mettere in pausa la registrazione così da poter effettuare più riprese e aggiungere di volta in volta i filtri e gli effetti che desideri.

A questo punto vale la pena approfondire il discorso su come usare i suoni commerciali su TikTok. La musica infatti può essere un elemento molto importante capace di toccare le giuste corde emotive degli utenti.

Puoi ad esempio tagliare l’audio per accompagnare un video da un punto di vista musicale e ottenere un risultato uniforme e soddisfacente. Per effettuare questa operazione devi seguire questi step:

  • Apri l’app;
  • Premi in alto su Aggiungi suono e seleziona una musica;
  • Premi su Taglia a destra;
  • Seleziona la parte musicale che vuoi tagliare;
  • Premi il pulsante rosso con spunta per confermare;
  • Avvia la registrazione.

Un’altra opzione interessante è quella che ti consente di modificare o addirittura eliminare i fastidiosi rumori di sottofondo seguendo questi step:

  • Apri l’app;
  • Premi su Aggiungi suono e seleziona una musica;
  • Registra il video e premi sulla spunta rossa;
  • Premi sull’icona Suoni in basso;
  • Premi su Volume e regola i volumi di Suono originale e Suono aggiunto.

Per quanto riguarda l’inserimento dei suoni, puoi selezionarne uno nella ricchissima libreria di TikTok oppure inserire uno creato da te. In tal caso dovrai però usare app di terze parti.

Conclusioni

TikTok rappresenta un trampolino di lancio sia per gli e-commerce nati da poco, che quindi hanno bisogno di farsi conoscere in modo rapido e senza eccessivi investimenti, sia per gli e-commerce in attività da molto anni che desiderano svecchiare la loro immagine e adottare forme di comunicazione più fresche e giovanili per raggiungere un pubblico più ampio.

Abbiamo già fatto accenno alle campagne pubblicitarie di conversione TikTok per il sito Shopify, che offre una corsia preferenziale agli e-commerce desiderosi di ampliare il proprio business. A tal proposito ti consiglio di scaricare la risorsa gratuita alla fine dell’articolo, un’introduzione completa e a 360° sul mondo Shopify.

introduzione a Shopify - scarica l'ebook gratuito

Redazione

Redazione

LA redazione: sì, siamo quelli che sotto il gioco dello stretto anonimato maciniamo articoli del blog per alimentare la vostra sete di sapere (digitale), permettiamo alla newsletter di essere ricca di contenuti, mese dopo mese, e al blog di ICT Sviluppo di essere sempre aggiornato. Quindi... non vi resta che seguirci (perché ci smazziamo per dare regolarità ai nostri aggiornamenti!)