<img alt="" src="https://secure.perk0mean.com/177371.png" style="display:none;">

Come realizzare una scheda prodotto a seconda della tipologia di business

    Sommario

La scheda prodotto è la pagina dove si decidono le sorti della tua attività. Se un utente arriva fino alla scheda prodotto significa che hai lavorato bene sotto tutti gli aspetti, ma devi fare quell’ultimo step che lo convince a procedere all’acquisto.

La scheda prodotto ha la stessa valenza della vetrina di un negozio tradizionale, ma devi considerare che l’utente non può toccare con mano l’articolo. Naturalmente devi elencare con estrema cura dei particolari le caratteristiche più significative e peculiari del prodotto, ma questo non basta. 

Come abbiamo spiegato in un recente articolo, la descrizione del prodotto deve toccare le corde emotive del cliente, coinvolgerlo, creare in lui il desiderio o rassicurarlo sul fatto che soddisferà il suo bisogno dopo l’acquisto. Devi fornire una risposta a tutte le possibili domande che il consumatore può porsi. Come? Lo scopriamo nei successivi paragrafi.

Cos’è e a cosa serve la scheda prodotto?

Prima di addentrarci nella struttura vera e propria, vale la pena capire cos’è una scheda prodotto. In pratica è quella pagina che descrive il tuo articolo tramite testi, foto nitide e chiare e prezzi ben visibili. Per il tuo brand ha un ruolo strategico fondamentale, poiché è proprio qui che l’utente deciderà se acquistare o meno.

La descrizione non solo deve essere dettagliata, ma garantire una user experience completa dando all’utente la sensazione di poter quasi toccare con mano l’articolo. Persuadilo, convincilo che quel prodotto è esattamente quello che sta cercando per esaudire un suo desiderio o soddisfare un suo bisogno.

Crea una proposta di valore attorno al prodotto e distinguiti dagli altri competitor. Più trattieni il tuo utente sulla pagina della scheda prodotto e maggiori sono le possibilità che lui proceda all’acquisto. La scheda prodotto può essere considerata il cuore del tuo e-commerce, quindi analizziamo nei seguenti paragrafi come deve essere la struttura.

Come creare una scheda prodotto perfetta: i 7 step fondamentali

Facciamo una premessa: non esiste una scheda prodotto che sia adatta per ogni e-commerce. Ogni business è unico e quindi vanno valorizzati alcuni aspetti piuttosto che altri. Detto questo esistono però delle regole fisse che valgono per tutti gli e-commerce.

Qualunque sia il tuo business sicuramente può esserti molto utile Shopify, una piattaforma per e-commerce che si sposa perfettamente con ogni business e che ti offre una serie di funzionalità per ottimizzare le prestazioni del sito. Bisogna poi mettere in pratica una serie di “best practices” valide per ogni e-commerce che fanno volare il tuo sito ai primi post della serp. Scopriamole tutte.

Esalta i punti di forza del tuo e-commerce

In un mercato online sempre più saturo devi porti una domanda: cosa offri in più rispetto ai tuoi competitor? Una volta individuati i tuoi punti di forza esaltali, offrendo quel valore aggiunto che consente davvero di fare la differenza.

Sbircia tra i siti competitor per capire in cosa sei superiore. Se offri un servizio in più o ti distingui in qualche modo dai competitor, fatti furbo ed evidenzia questi vantaggi per portare acqua al tuo mulino.

Utilizza foto nitide e accattivanti

Sulle foto dei prodotti bisogna fare due considerazioni. L’immagine è la prima cosa sul quale si focalizza l’occhio del visitatore; secondariamente se la foto è sgranata, anonima o comunque non attira, stai certo che il visitatore non si soffermerà un secondo in più sulla tua scheda prodotto.

Assicurati quindi di scattare foto nitide e professionali, magari con qualche dettaglio per accendere la lampadina della curiosità del visitatore. Andrà così a leggersi meglio la scheda prodotto e le possibilità che acquisti aumentano.

È un’ottima idea scattare più foto da varie angolazioni, così anche l’utente può visionare meglio il prodotto e comprenderne tutte le caratteristiche.

Usa un linguaggio persuasivo

Il copywriting persuasivo è una freccia nel tuo arco che devi sfruttare a tuo vantaggio. Tramite una descrizione accurata fai emergere tutti i pregi e i vantaggi del tuo prodotto, mettendo in risalto le problematiche che può risolvere e i bisogni che può soddisfare.

Hai a disposizione due spazi: uno per la descrizione breve ed uno per la descrizione lunga. La seconda è quella che devi sfruttare al meglio per attivare la parte emotiva del cervello del lettore. Usa il “tone of voice” del tuo brand per dare uniformità alla pagina, ma in generale a tutto il sito.

Rendi ben visibili i prezzi e la disponibilità

Gli acquirenti quando non trovano immediatamente i prezzi in un negozio fisico tendono ad innervosirsi. Ecco, la stessa cosa succede anche negli e-commerce. Per evitare queste criticità assicurati di rendere ben visibile il prezzo, che deve essere calibrato secondo una serie di fattori come i costi di produzione, i costi di approvvigionamento e il ricavo che intendi conseguire. Ti consiglio di considerare a parte il prezzo di spedizione che presenta troppe variabili.

Un altro aspetto importante è la disponibilità: rendila sempre chiara ed evidente. Un prodotto disponibile in gran quantità solitamente è realizzato in serie, quindi il costo non dovrebbe essere eccessivo. Al contrario un prodotto disponibile in pochi stock ha un valore maggiore, magari perché a edizione limitata o perché realizzato artigianalmente, quindi può presentare un costo maggiore.

Proponi altri prodotti per l’up-selling e il cross-selling

Quando navighi su un e-commerce sotto le schede prodotto vengono suggeriti altri articoli simili o complementari. In questi casi vengono adottate strategie molto efficaci come il cross-selling o l’up-selling.

Il cross-selling consente di vendere un prodotto aggiuntivo ad uno già acquistato. Se un cliente ha comprato un pantalone avrà chiaramente bisogno di una cintura, quindi gliela puoi proporre. L’up-selling invece propone all’utente di acquistare un prodotto simile a quello analizzato, ma dal valore maggiore.

Evidenzia le recensioni

Le recensioni possono essere considerate come un passaparola online, che continua ad avere una notevole influenza su tutti i potenziali clienti. Un acquirente si fida molto dell’opinione degli altri clienti e, prima di acquistare o prenotare un servizio, legge le recensioni per capire se può fidarsi o meno di quel brand.

Più recensioni positive aumentano la tua brand reputation, quindi chiedi ai tuoi clienti di rilasciare recensioni e feedback che poi saranno visibili direttamente sotto la scheda prodotto. Tra l’altro le recensioni positive vengono premiate anche da Google che proiettano il tuo sito nei primi posti dei motori di ricerca.

Sfrutta le call to action

In un altro articolo abbiamo spiegato quanto sia importante la call to action e come utilizzarla al meglio. La call to action è appunto un invito all’azione che può essere l’acquisto di un prodotto, l’iscrizione ad una newsletter o il download di un ebook. Sfrutta al meglio le CTA nelle schede prodotto per coinvolgere il tuo visitatore con frasi brevi e accattivanti, in grado di toccare le giuste corde emotive.

L’importanza di una scheda prodotto in ottica SEO

A questo punto dobbiamo analizzare come realizzare una scheda prodotto ecommerce in chiave SEO, altro step di cruciale importanza.

Per una buona strategia SEO devi usare tutte le parole chiave, meglio ancora se a coda lunga, e le correlate relative al tuo business e al prodotto in questione. Alterna le parole chiave nelle schede prodotto senza essere ridondante o ripetitivo.

Rinomina anche le immagini con il titolo SEO più adeguato, con tanto di didascalia approfondita e curata con le relative parole chiave.

Occhio allo snippet, cioè il frammento testuale che corrisponde all’anteprima della scheda prodotto che i visitatori vedranno nella serp. Lo snippet è composta da un titolo SEO, un link alla scheda prodotto e la descrizione meta.

Ad ogni business la sua scheda prodotto: perché è importante differenziarsi?

Come già anticipato non esiste un esempio di scheda prodotto univoco adattabile ad ogni business, ma devi personalizzarlo in base al tuo commercio e al tuo target di pubblico.

Se devi creare una scheda prodotto abbigliamento hai diverse opzioni. Puoi puntare sulla qualità e sull’esclusività del prodotto, così da giustificare un prezzo più alto. Se invece il tuo target è un pubblico di giovani e adolescenti, quindi con un budget limitato, punta sulla quantità della vendita e proponi i tuoi modelli come must da avere per vestirsi alla moda.

L’impostazione cambia se devi creare una scheda prodotto alimentare. In questo caso vale la pena puntare sulla tracciabilità e sulla qualità degli ingredienti, mettendo in risalto il carattere bio dei tuoi prodotti se proponi un’alimentazione sostenibile.

Conclusioni finali

Per realizzare una scheda prodotto perfetta devi sicuramente seguire alcune regole preimpostate, per poi plasmarle e adattarle al tuo pubblico. Impara quindi a conoscere il tuo target, studia le preferenze, i comportamenti e le abitudini d’acquisto.

Così facendo puoi realizzare una scheda prodotto plasmata sulle loro e necessità secondo le regole che impone il web.

Se sei alle prime armi o semplicemente cerchi consigli per fare decollare la tua attività puoi scaricare gratis l’ebook “10 cose fare per avviare un e-commerce”. Avere maggiori conoscenze del mercato in cui operi non può che farti bene.

Scopri 10 cose da fare per avviare un ecommerce

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Chatbot per ecommerce, rispondi sempre in tempo reale ai tuoi clienti

Chatbot per ecommerce, rispondi sempre in tempo reale ai tuoi clienti

Quando entri in un e-commerce o un sito aziendale compare, generalmente in basso a destra, una...

LEGGI TUTTO
Metodi di pagamento per e-commerce, quali sono i migliori?

Metodi di pagamento per e-commerce, quali sono i migliori?

Il tuo sito e-commerce deve essere implementato con metodi di pagamento immediati e sicuri che...

LEGGI TUTTO
Costo di un sito e-commerce: le alternative più convenienti

Costo di un sito e-commerce: le alternative più convenienti

Aprire un ecommerce è sicuramente conveniente in questo particolare periodo storico dominato...

LEGGI TUTTO