<img alt="" src="https://secure.perk0mean.com/177371.png" style="display:none;">

Come impostare e gestire il tuo inventario su Shopify

    Indice

Sia per i negozi fisici che online la corretta gestione dell’inventario è un passaggio fondamentale per tenere i conti sempre in regola e per evitare criticità impattanti come le giacenze o gli ammanchi di magazzino. Cosa succederebbe se un tuo cliente ordinasse un prodotto disponibile sul tuo sito online, ma che in realtà non è presente fisicamente nel magazzino? Ne scaturirebbero ritardi e frizioni con il cliente che non depongono certo a favore del processo di fidelizzazione e della customer satisfaction.

La soluzione migliore è quindi dotarsi di strumenti efficaci, come l’inventario Shopify, che ti consente di evitare le criticità appena indicate, far quadrare i conti e ottimizzare i guadagni.

Il tuo sito Shopify con l’integrazione di un gestionale evita l’esaurimento dei prodotti, che rischia di tradursi in una perdita di potenziali vendite e in un’esperienza d’acquisto poco soddisfacente per il cliente, e ti suggerisce le migliori strategie per evitare corti circuiti nel tuo business e massimizzare i profitti.

Nei seguenti paragrafi analizziamo più nello specifico quali sono i vantaggi di una corretta gestione dell’inventario, quali sono le migliori app da integrare con Shopify e come affrontare problematiche tipiche per i commercianti come i prodotti esauriti.

I vantaggi di una corretta gestione dell’inventario

Ogni progetto Shopify che si rispetti deve basarsi su una corretta gestione dell’inventario, che consiste nel monitorare e tracciare i prodotti disponibili in magazzino e nel catalogarli per categorie, peso, dimensione, quantità e posizione.

Così facendo recuperi tempo prezioso, poiché puoi subito individuare la merce di cui hai bisogno, e inoltre riduci i costi legati alla gestione delle scorte poiché sai perfettamente quando devi fare un nuovo ordine di prodotti che stanno per esaurirsi. Il tutto ovviamente deve svolgersi sotto il controllo di un sistema di gestione centralizzato che, con pochi clic, ti indica chiaramente qual è lo stato del tuo magazzino, quali sono i prodotti che stanno per esaurirsi e qual è il quantitativo disponibile delle merci.

Una gestione oculata dell’inventario riduce innanzitutto il rischio che le scorte siano insufficienti e, di conseguenza, non poter soddisfare la domanda della clientela. Allo stesso modo ti aiuta a non accumulare scorte eccessive, che occupano spazio vitale nel tuo magazzino e che rischiano di trasformarsi in costi inutili di stoccaggio soprattutto se non riesci a vendere quei prodotti.

A tal proposito bisogna fare un’altra considerazione. Le scorte invendute non solo determinano costi aggiuntivi o inutili, ma rischiano anche di deperire risultando di fatto inutili. In ogni caso il problema è sempre quello: si verificano inutili sprechi di denaro che vanno a impattare sul budget aziendale.

Le rimanenze sono sempre un peso poiché, anche se non sono deperibili, possono essere poco indicate per una stagione o per un determinato periodo dell’anno. Un capo d’abbigliamento primaverile di certo sarà poco appetibile o ricercato nel periodo invernale, così come un prodotto natalizio farà fatica ad essere venduto in piena estate.

Inventario Shopify: quali sono le possibilità per una gestione ottimale del magazzino

Di seguito andiamo ad analizzare più nel dettaglio le possibilità di gestire la quantità di prodotti presenti nell'inventario con Shopify. Tutte queste possibilità sono anche compatibili con Shopify POS, soluzione che permette di integrare il proprio ecommerce Shopify con il punto di vendita fisico. Per ulteriori informazioni ti consigliamo di andare a leggere il nostro articolo su Shopify POS.

Inserimento manuale della disponibilità

Tramite il pannello di controllo del negozio Shopify, è possibile inserire manualmente la quantità presente in magazzino, con la possibilità inoltre di continuare la vendita nonostante il prodotto possa essere esaurito. Prima dell'inserimento è necessario selezionare la sede per la quale si gestiscono i prodotti e rettificare la disponibilità.

disponibilita magazzino shopify 2disponibilita magazzino shopify-1

Integrazione con software gestionali

Altra possibilità, una delle più usate da aziende medio grandi, è quella di integrare il proprio software gestionale con Shopify, tramite lo sviluppo di connettori. Questa soluzione permette di lavorare direttamente con l'ERP per quanto riguarda la gestione dell'inventario e sincronizzarlo con la piattaforma Shopify.

Ciò significa che le disponibilità saranno quelle che effettivamente sono presenti all'interno del magazzino e, ad ogni vendita, verranno direttamente rettificate ad ogni vendita sullo store online.

Applicazioni scaricabili dallo store

Shopify è una delle piattaforme più apprezzate nella gestione dell'inventario anche dagli ecommerce B2B grazie alle funzionalità all’avanguardia plasmate sulle necessità di ogni singolo commerciante.

Tuttavia anche l’area di Shopify dedicata all’inventario ha dei limiti ed è qui che entrano in gioco le app di gestione. Queste applicazioni ti aiutano a monitorare ed evadere gli ordini in maniera chiara e intuitiva, evitando criticità come ammanchi o giacenze.

Anche se la tua azienda cresce e si evolve non è un problema, poiché le app si adeguano ai cambiamenti del tuo business consentendoti di tenere sempre tutto sotto traccia.

Questa è una valida opzione sia per i commercianti navigati, che hanno comunque bisogno di monitorare il loro magazzino soprattutto se il loro business è ampio e diversificato, sia per chi è alle prime armi e necessita di uno strumento efficace per non commettere errori di valutazione.

Con una buona gestione dell’inventario, oltre a recuperare denaro e tempo prezioso, puoi individuare subito le tue esigenze che possono variare nel corso del tempo, prepararti con largo anticipo alle nuove richieste in previsione dei cambi di stagione e addirittura prevedere con anticipo le variazioni della domanda.

Diamo adesso uno sguardo alle app più gettonate del mercato che si integrano perfettamente con Shopify.

Shipbob

ShipBob è tra le app più famose nel mondo dell’e-commerce e garantisce l’accesso ad un ambiente “all-in-one” dove gestire più negozi contemporaneamente. Un’ottima soluzione per chi ha più negozi e centri logistici e desidera monitorarli insieme senza il rischio di perdersi tra una moltitudine di dati e informazioni. La gestione dell’inventario si aggiorna in tempo reale, quindi sai esattamente quali e quanti prodotti sono disponibili nel tuo magazzino.

Skubana

Tra le app che si sono fatte conoscere nel mondo della gestione dell’inventario c’è Skubana, nota per le sue rilevanti capacità di analisi e per la semplicità di funzionamento. Direttamente dalla dashboard di Skubana è possibile accedere direttamente alle statistiche, alle scorte in arrivo, ai livelli di scorte basse e alle metriche di prestazioni per intraprendere subito le contromisure necessarie ed evitare criticità.

EasyScan

EasyScan aiuta i venditori a creare, gestire ed evadere gli ordini con pochi clic, ottimizzando tempo, risorse ed energie. All’occorrenza ti permette anche di creare codici a barre per i tuoi prodotti, eseguire rapidi controlli dell’inventario e aggiornare il tuo stock da qualsiasi posizione. Puoi anche creare documenti di trasporto per rendere più snelle e fluide tutte le operazioni di magazzino.

Katana MRP

Katana MRP si caratterizza per la sua grafica semplice e intuitiva che consente di gestire e monitorare tutto da un’unica postazione. L’app nasce per chi opera in mobilità e consente di allineare tutti i team che possono avere una visione completa di tutto ciò che accade nel magazzino e nell’azienda in generale. Ci sono poi tantissime altre funzioni come tracciabilità end-to-end, pianificazione della produzione e gestione degli ordini omnicanale.

Gestione del magazzino con Shopify: come evitare i prodotti esauriti

Utilizzando Shopify per il negozio fisico con la soluzione di Shopify POS o per l’ecommerce, puoi impostare alcuni comandi per evitare criticità e problematiche molto seccanti, ad esempio quando un cliente conclude l’acquisto di un prodotto che risulta disponibile ma che di fatto non è presente fisicamente nel tuo magazzino.

Per evitare che questo succeda puoi disabilitare l’opzione “Articoli esauriti” nella pagina “Preferenze” del canale di vendita all’ingrosso. Attivando questa opzione i prodotti esauriti risultano ancora visibili nel negozio all’ingrosso, ma di fatto i clienti non possono aggiungerli al carrello.

In altri casi può invece capitare che il prodotto ordinato dal cliente sia disponibile, ma in quantità inferiore rispetto a quanto richiesto. In tal caso l’ordine si modifica automaticamente adattandosi alla quantità di articoli disponibili.

Ipotizziamo che il tuo cliente ordini 50 capi d’abbigliamento, ma che nel magazzino ce ne siano solo 20. Cosa succede? In tal caso il sistema automaticamente modifica l’ordine da 50 a 20 e anche il cliente pagherà per 20 articoli e non per 50.

Se invece il prodotto è esaurito il cliente viene invitato a contattare direttamente il venditore che, dopo aver aperto la bozza di ordine nel pannello di controllo di Shopify, procede alla rimozione dei prodotti esauriti e invia nuovamente la fattura.

5 metodi per una perfetta gestione del magazzino a prova di errori

Esistono poi delle piccole e semplici strategie che consentono di gestire alla perfezione l’inventario, tarandole secondo le proprie preferenze e la tipologia di business. Scopriamo quelle più performanti:

  1. Impostare un livello standard di scorte. Per ogni prodotto puoi impostare un livello standard di scorte, vale a dire un quantitativo minimo sotto il quale non bisogna scendere. In quel momento sai perfettamente che devi fare un nuovo ordine per rifornire il magazzino;
  2. Metodo FIFO. Questo è un metodo molto gettonato nei magazzini: le scorte più vecchie vanno vendute prima di quelle più recenti, un sistema indicato soprattutto per le merci deteriorabili;
  3. Metodo LIFO. In tal caso si vendono prima i prodotti più recenti e tale sistema si adotta quando si verifica un aumento dei prezzi e quindi le scorte acquistate per ultime hanno un costo più alto;
  4. Analisi ABC. Ti sei accorto che alcuni prodotti sono più redditizi di altri? Allora classifica le scorte secondo questo schema: A (percentuale di stock che rappresenta l’80% del fatturato), B (percentuale di stock che rappresenta il 15% del fatturato) e C (percentuale di stock che rappresenta il 5% del fatturato). La merce che rientra nella categoria A, essendo la più remunerativa, deve essere sempre presente. La merce nella categoria C, difficile da vendere, può invece essere venduta ad un prezzo scontato per liberare gli scaffali;
  5. Fai previsioni di mercato. Prevedere l’andamento delle vendite è fondamentale e per riuscirci puoi studiare i trend del momento, le vendite nello stesso periodo dell’anno precedente, le promozioni, le campagne pianificate e tutti quegli altri elementi che possono tornarti utili a questo scopo.

Conclusioni

Qualunque sia la tua idea di business, la corretta gestione dell’inventario è uno step necessario per creare un’attività solida e ben pianificata. Shopify può essere un grande alleato per la gestione dell’inventario e ti mette a disposizione tante funzionalità cucite su misura per ogni tipologia di e-commerce.

Puoi sempre fare affidamento sugli esperti Shopify per chiedere informazioni e ricevere supporto ma, per iniziare, può sicuramente esserti utile l’ebook disponibile a fondo articolo che ti introduce al corretto utilizzo di questa piattaforma.

Introduzione a Shopify - Scarica l'Ebook Gratuito

Redazione

Redazione

LA redazione: sì, siamo quelli che sotto il gioco dello stretto anonimato maciniamo articoli del blog per alimentare la vostra sete di sapere (digitale), permettiamo alla newsletter di essere ricca di contenuti, mese dopo mese, e al blog di ICT Sviluppo di essere sempre aggiornato. Quindi... non vi resta che seguirci (perché ci smazziamo per dare regolarità ai nostri aggiornamenti!)