Sommario

Il nuovo panorama digitale

 

In questi ultimi anni, i consumatori stanno cambiando il modo di effettuare gli acquisti e di conseguenza i commercianti non possono far altro che assecondare le loro nuove abitudini.  Oggi, gli acquirenti cercano, confrontano e comprano in modo fluido da siti online, applicazioni mobili e siti sociali, touchpoint digitali attraverso i quali ricercano esperienze in grado di aiutarli a semplificare i loro buyer journey. 

L’acquisto e la vendita di beni e servizi online è diventato un evento regolare per tutte le imprese e i consumatori. Perché è così?

 

La verità è che i clienti sono sempre più esigenti: vogliono ottenere il prodotto desiderato nell'immediato e dove vogliono loro.

A questo proposito, la risorsa online GetApple ha condotto una ricerca completa sugli acquirenti digitali e le loro abitudini:

  • il 53,1% dei consumatori preferisce ricercare e acquistare prodotti online;
  • il 28,9% di loro preferisce ricercare online e acquistare offline;
  • solo il 18% dichiara di preferire ricercare i prodotti nei negozi fisici.

Tutto ciò significa che avere una presenza sia online che offline è essenziale per tutte le aziende. 

 

La crescita dell'e-commerce

 

Il fatto è che molti consumatori acquistano ossessivamente diverse categorie di beni utilizzando Internet e, di conseguenza, le aziende stanno cercando di adattare il loro lavoro a tutte queste persone. (Vedi anche Le sfide per fare e-commerce nel 2020). 

Negozi online, applicazioni di e-commerce, profili sui social media… nascono per questo motivo: aumentare il volume di vendite e attirare un numero maggiore di clienti. 

Tenete a mente che questo non è più un futuro, è il presente del business moderno.

 

Se state pianificando di avviare la vostra attività e-commerce o siete solo un consumatore poco informato su tutti i vantaggi dello shopping online siete nel posto giusto.

Continuate a leggere e troverete tutto ciò che vi serve circa il significato dell’e-commerce e i suoi vantaggi. 

 

I 9 vantaggi principali dell'e-commerce

 

Ecco i motivi principali per cui i commercianti principianti in materia e quelli già affermati si rivolgono all’e-commerce come principale fonte di reddito.

 

1. Tempo di accesso veloce al mercato 


A differenza del commercio al dettaglio tradizionale, il vostro negozio di e-commerce può essere operativo con pochi clic (se state pensando ad un negozio di base). Piattaforme di e-commerce come Shopify, BigCommerce e Squarespace utilizzano modelli predefiniti per creare il vostro negozio e si occupano di hosting, conformità PCI, manutenzione della piattaforma e altro ancora.

Mercati come Amazon ed eBay richiedono solo la creazione di un account prima di iniziare a vendere.  

Negli ultimi anni, le piattaforme di e-commerce hanno reso realistico e semplice per gli imprenditori creare siti attraenti e affidabili con il minimo sforzo. Non è necessaria una profonda conoscenza tecnica per avere un sito web professionale attivo e funzionante: infatti, con le soluzioni di e-commerce si può decollare rapidamente, soprattutto se si è già consolidato un passaparola o un seguito sociale a cui attingere. E’ possibile mettere rapidamente in funzione un sito e poi guidarne il traffico verso il vostro personale. 

 

2. Basso costo

 

Uno dei vantaggi più tangibili dell’e-commerce è la riduzione dei costi, una parte dei quali potrebbe essere trasferita ai clienti sotto forma di prezzi scontati. Ecco alcuni dei modi in cui i costi possono essere ridotti con l’e-commerce: 

  • pubblicità e marketing: il traffico organico dei motori di ricerca, il pay-per-clic e i social media sono alcuni dei canali pubblicitari che possono essere convenienti.
  • il personale: l’automazione di cassa, fatturazione, pagamenti, gestione dell’inventario e altri processi operativi riducono il numero di dipendenti necessari per eseguire un’impostazione di e-commerce. 
  • immobili: ovviamente un commerciante di e-commerce non ha bisogno di una posizione fisica di rilievo.

 

3. Gli acquirenti iniziano le loro ricerche online

 

L’uso dei canali digitali continua ad aumentare: l’87% degli acquirenti inizia la ricerca di prodotti su programmi come Amazon ed eBay. 

Gli acquirenti effettuano ricerche online per una serie di ragioni diverse: per confrontare i prezzi e le marche, cercare le recensioni dei clienti, controllare i livelli di inventario e altro ancora. L’unico modo per garantire che i potenziali compratori trovino i vostri prodotti è avere una presenza online. Anche solo per controllare gli orari o la posizione del negozio, è importante che i clienti trovino le informazioni che stanno cercando. 

 

4. Approfondimenti sui dati dei clienti

 

Uno dei vantaggi della vendita online a cui forse non avete mai pensato è la facilità con la quale si riescono a raccogliere, misurare e utilizzare i dati dei clienti. Se volete essere iperfocalizzati sull’esperienza del cliente, possedere i suoi dati favorirà il vostro lavoro. Per farlo basta monitorare le interazioni con i consumatori e avrete a disposizione un ciclo di feedback costante di intuizioni che vi permetterà di continuare a innovare la vostra customer experience. 

Come sempre, è importante pensare a modi etici per raccogliere e agire sui dati dei consumatori. Infatti, ci sono leggi sulla privacy come la GDPR a cui pensare quindi la protezione dei dati, soprattutto se sensibili, è fondamentale. 


5. Raggiungere nuovi clienti

 

Come già detto, la vendita e-commerce può assumere diversi formati. Ogni canale ha un proprio target singolare e possedere un sito online può aiutarvi ad entrare in contatto con acquirenti internazionali. Inoltre, i siti sociali possono raggiungere nuove fasce demografiche. Se siete interessati leggete anche Come migliorare il tasso di conversione del tuo e-commerce.

App come Amazon forniscono il pubblico più ampio e sono considerati mercati di nicchia, mentre altri come Etsy, Newegg e Poshmark servono un target specifico alla ricerca di determinati prodotti. La parte migliore è che è anche possibile utilizzare un mix di touchpoint online per coinvolgere più persone contemporaneamente. 

A differenza degli spazi fisici, i canali online non sono limitati a chi può visitare personalmente il vostro negozio. Sia che siate appena agli inizi o che siate un venditore già esistente, il servizio online aumenterà la vostra fan base in quanto avrete la possibilità di raggiungere un numero di persone superiore rispetto a quello contenuto in un qualunque spazio tangibile.

 

6. Strategia di marketing dei contenuti 

 

Una presenza online vi permette di fornire ai vostri clienti maggiori informazioni sui vostri prodotti, servizi e contenuti chiave. Questi ultimi includono descrizioni approfondite, confronti tra i prodotti, disponibilità dell’inventario in negozio e nei prezzi. Queste indicazioni aiutano il cliente a prendere la decisione di acquisto sia in negozio che online. 

Il tuo sito di e-commerce può anche fornire maggiori indicazioni sulla tua attività o su come utilizzare i prodotti. Le pagine web e l’email marketing possono essere dedicate alla storia del vostro marchio e a come sono fatti i vostri prodotti mentre i post del blog e i video possono fornire contenuti utili circa l’uso dei vostri prodotti o servizi. 

Ad esempio, le aziende alimentari forniscono ai consumatori ricette e consigli sul loro sito web. Questo tipo di contenuti crea una storia per il vostro marchio, fornendo al tempo stesso una migliore esperienza complessiva per il cliente. In un mercato competitivo, questo tipo di informazioni vi differenziano da altri venditori. 

 

7. Servire i mercati di nicchia

 

L’e-commerce rende ancora più facile servire i mercati di nicchia poiché ne facilita la distribuzione dei prodotti e la loro visibilità. Acquirenti e venditori di questo settore possono avere difficoltà a localizzarsi nel mondo fisico. Online, invece, al cliente basta solamente cercare il prodotto in un motore di ricerca.

Un esempio potrebbe essere l’acquisto di parti obsolete: invece di buttare via le vecchie attrezzature per mancanza di ricambi, oggi possiamo localizzare questi ultimi online con grande facilità. 

 

8. Incontrare i clienti dove vogliono acquistare

 

I Clienti non si limitano a ricercare i prodotti online, spesso decidono anche di comprarli direttamente. L’e-commerce rende ancora più facile per gli acquirenti premere il pulsante di acquisto, indipendentemente da dove si trovino. Essi possono completare gli acquisti da Instagram Ads, applicazioni mobili e altro ancora. L’e-commerce consente ai venditori di rimuovere i punti di attrito e rendere conveniente l'acquisto dei prodotti desiderati. 

Usa l'astuzia! Se la maggior parte dei vostri acquirenti fa acquisti online, allora dovreste vendere online! L’e-commerce vi permette di soddisfare le aspettative di acquisto dei vostri clienti. 

 

9. Apertura costante

 

I siti web di e-commerce sono accessibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno. Gli acquirenti possono visitare l’e-commerce in qualsiasi momento della giornata e ottenere informazioni su tutto ciò che vogliono. Tale disponibilità aumenta la capacità di guadagnare profitti e di costruire un rapporto migliore tra acquirenti e venditori. Dal punto di vista del commerciante, questo aumenta il numero di ordini che riceve, mentre nell'ottica della clientela un negozio “sempre aperto” è più conveniente. 

 

Conclusioni

 

Non c’è dubbio che l’e-commerce continuerà a crescere: secondo tutte le statistiche sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo. 

Le ragioni principali sono l'attitudine crescente della popolazione mondiale all’educazione digitale e lo sviluppo delle nuove tecnologie.

 

Ciò che è importante ricordare è la tendenza crescente delle applicazioni mobili al dettaglio: secondo le ultime previsioni di crescita dell’e-commerce di eMarketer, il mercato globale al dettaglio raggiungerà i 25.038 trilioni di dollari con un aumento del 4,5% rispetto all'anno precedente. Le previsioni per il 2021 dicono che il numero ammonterà a circa 2,14 miliardi di persone. Le nuove tecnologie, le funzionalità e i compratori digitali sono in continua e costante crescita, quindi possiamo affermare con sicurezza che il futuro dell’e-commerce è davvero brillante!

Scarica ebook "Realizzare e-commerce di successo in 15 passi"

 

Scritto da Anna Fedrigo

Durante un breve stage universitario in ICT(digitalthink) si è occupata di costruire un piccolo pezzettino de buyer's journey, con 5 post del blog che trattano l'argomento delle problematiche legate al far funzionare un e-commerce e ha sviluppato un e-book, raggiungibile dalla Call To Action in fondo ai suoi articoli, che analizza nel dettaglio il tema

Anna Fedrigo