Sommario

Se utilizzi HubSpot nella sua versione gratuita e desideri implementare al tuo CRM una soluzione che ti permetta di gestire al meglio le tue chiamate, in particolare quelle in entrata, abbiamo la soluzione per te: si chiama AirCall.

AirCall è un software che funziona come un call center, il quale ti permette di chiamare attraverso il Web e tramite App, ovunque tu sia.

Nato nel 2014, in soli quattro anni ha esteso il suo servizio a più di tremila (soddisfatti) utenti in oltre 40 stati, e non si ferma qui: in previsione di aumentare il suo range di azione, AirCall sta già raddoppiando i suoi collaboratori, con la conseguenza di fornire un software sempre più vicino a tutte le richieste dei propri clienti. 

Tra le funzionalità principali, il servizio prevede una gestione completa e integrata di tutte le chiamate, sia in entrata che in uscita, dal momento della registrazione in HubSpot, alla loro archiviazione, fornendo anche una panoramica sulle statistiche e sulle performance aziendali.

Andiamo a vedere meglio la sua offerta.

 

Già attraverso l'app per iPhone e Android di HubSpot puoi tener traccia di tutte le telefonate che effettui e, se passi alla versione a pagamento, puoi utilizzare lo stesso CRM per telefonare e per registrare le tue conversazioni. Puoi approfondire il tema sul post "Registrare le telefonate in entrata con HubSpot"

Integrazione nativa con HubSpot

A differenza di molti altri software di telefonia, AirCall si integra con HubSpot in modo automatico dal momento dell’istallazione.

Basta un semplice click su “installa” e il tuo business otterrà una soluzione per le chiamate, sia dei clienti che dei collaboratori, flessibile e aggiornata. Potrai anche scegliere quali numeri sincronizzare all’interno dell’integrazione, senza dover aggiungere tutta la tua lista di contatti.

Il vantaggio che ti porterà tutto questo? Un miglior servizio nei confronti dei tuoi contatti e un successo maggiore nelle vendite grazie ad una soluzione integrata e dinamica.

 

Caratteristiche principali

AirCall integrato in HubSpot

Schermata di integrazione di AirCall in HubSpot

 

Come vedi nell’immagine, le info della chiamata vengono automaticamente registrate all’interno della timeline del cliente: la scheda riassume il suo esito (connected; no answer), il tipo di chiamata (in/outbound un-/answered call), eventuali commenti aggiunti, a chi viene assegnato il contatto, la registrazione della chiamata…

Ma ancora prima di questo, AirCall ti fornisce un’altra funzione molto utile: prima di rispondere ad una chiamata, ti è possibile, attraverso il pulsante “See on HubSpot”, entrare direttamente nella scheda del tuo contatto, così avrai a portata di mano tutte le passate collaborazioni con lui.

Il vantaggio è proprio quello di evitare di non sapere chi c’è dall’altra parte della cornetta e come ha interagito con la tua azienda.

Diciamolo, è questa funzionalità che fa la differenza tra dimostrarsi attenti ed efficienti e rischiare di essere poco professionali.

Recording 

RecordingIl link della registrazione si apre in una nuova scheda

 

AirCall presenta una funzione molto interessante che lo rende uno strumento indispensabile per la tua azienda: la registrazione delle chiamate.

Rispetto agli altri servizi telefonici, il player per riascoltare la conversazione non figura nella timeline del contatto: al contrario, il link viene aperto in un’altra scheda a cui si accede solamente inserendo il proprio nome utente e password.

In questo modo, viene garantita una privacy maggiore sia al tuo lavoro, che ai coloro che comunicano con te.

Tra le funzioni avanzate, invece, è presente la modalità di registrazione delle chiamate e dei numeri per i soli contatti la cui trattativa è ancora in corso, mentre vengono esclusi dall’elenco i deal conclusi.

Questa scelta strategica ti aiuta a mettere in risalto le opportunità di creare nuovi clienti dando risalto e importanza ai contatti che non lo sono ancora.  

Gestione chiamate

Con AirCall è possibile raggruppare i numeri dei tuoi collaboratori in base alle aree di competenza, alla lingua e nazionalità creando così dei team interni.

In questo modo, puoi destinare in automatico una chiamata in entrata direttamente ad un team specifico e puoi anche decidere gli orari e i giorni in cui il tuo collaboratore è disponibile, o, in alternativa, di far partire un sistema IVR (Interactive Voice Response).

distribuzione chiamate

Schermata per la gestione delle chiamate

 

Se ricevi una chiamata mentre sei già in call, puoi decidere di rispondere comunque oppure di trasferirla ad un tuo collaboratore sia a “caldo” che a “freddo”, con la differenza che il primo prevede di consultare prima l’utente a chi inoltri la chiamata, mentre con l’altra opzione la chiamata viene inoltrata direttamente.

Automatismi

Una difficoltà alla quale un’azienda si ritrova a far fronte è la gestione delle chiamate perse. Quante volte ti sei dimenticato o non sei riuscito a richiamare tutti quelli che ti hanno contattato? Tra di loro, potrebbero celarsi molti potenziali clienti che aspettano un tuo riscontro in tempi brevi.

AirCall ti viene in aiuto grazie alla creazione di queues (versione ancora in beta, ma disponibile per gli utenti a breve): per le tue “missed calls”, puoi, infatti, generare un task in cui inserire tutti quei numeri che è necessario richiamare.

Puoi anche stabilire la scadenza e il collaboratore incaricato al compito specifico: insomma, il centralino intasato non sarà più un problema.

Analytics

Altra funzione molto utile per aumentare la produttività aziendale è la sezione “analytics”: attraverso di essa, ti è possibile tenere sotto controllo il numero di chiamate perse, quelle ricevute, i tempi di attesa e risposta a cui sono sottoposti i contatti che hanno chiamato e tutte le anomalie che possono essere migliorate per rendere il servizio più efficiente.

 

Assistenza e prezzi

AirCall offre un’assistenza al cliente attiva 24h su 24, per sette giorni su sette; per ora, il supporto è principalmente in inglese, tuttavia molto presto sarà disponibile anche in italiano.

I prezzi prevedono due piani distinti, uno premium e uno enterprise. Con il piano tariffario annuale, il primo costa 30€ al mese, contro 50€ per il secondo, mentre, se decidete di pagare alla fine di ogni mese, costano rispettivamente 40€ e 70€.

Le caratteristiche delle due differenti opzioni sono dettagliatamente elencate nella sezione “pricing” del sito.

Tra le più interessanti, citiamo per la versione premium:

  • Opening hours, per impostare gli orari in cui si desidera venire contattati
  • IVR, il servizio di centralino che permette al contatto di parlare con il collaboratore giusto
  • Ring groups, per raggruppare i collaboratori in team in base alle loro mansioni
  • Assign & comment calls, attraverso cui puoi destinare specifici contatti agli utenti interessati
  • Call recording
  • Blacklist numbers, ossia la possibilità di mantenere le linee telefoniche libere evitando spam e bot
  • L’integrazione automatica con HubSpot

Per la versione enterprise:

  • Numero illimitato di chiamate da inserire nelle queues
  • Registrazione dei dati senza alcuna scadenza
  • Analytics avanzate e focalizzate sulla creazione di maggior produttività
  • Numero illimitato di chiamate sia in entrata che uscita contemporanee

 

AirCall è un prodotto che, integrato nel tuo CRM HubSpot, renderà migliore la tua produttività e il tuo servizio al cliente molto più efficiente; cosa aspetti a provarlo?

 

 

Non hai ancora un CRM per la tua azienda e vuoi conoscere i vantaggi che ti può portare?

Leggi il nostro ebook gratuito "4 buoni motivi per usare un CRM" 

scopri perché devi usare un CRM

 

 

Scritto da Nikla Lazzari

Inbound Marketing Specialist Seguo i clienti nella realizzazione di progetti di inbound marketing, metodologia, e scuola di pensiero, in cui credo fermamente. I racconti e le parole hanno sempre fatto parte del mio quotidiano, sin da quando ascoltavo le Fiabe Sonore: da qui è nata la mia passione per la musica (rock, di cui non posso fisicamente fare a meno) e per i libri.
Ho letto Harry Potter e da lì non ho più smesso, proprio nel senso che ancora oggi passo qualche serata a sfogliare gli ultimi capitoli della saga. Poi, come era prevedibile, ho deciso di iniziare il mio primo romanzo (convinta di scrivere il next great americal novel) che, ahimè, ha avuto vita breve e quindi ho ripiegato su pagine e pagine di diari segreti, libricini in cui annotare i sogni notturni, testi di canzoni fino ad arrivare a produrre contenuti persuasivi per ICT Sviluppo e per i nostri clienti.
Nel mentre ho frequentato il liceo linguistico, ho insegnato italiano per un'estate in Inghilterra, mi sono laureata in economia aziendale a Venezia e mi sono appassionata al digital marketing. Oltre che in ufficio, mi potete trovare in giro a concerti, a camminare in montagna, sull'amaca a leggere un buon libro ascoltando musica oppure sul divano a vedere l'ultima serie tv (vi consiglio Dark: stupenda, fantastica, meravigliosa!)

Nikla Lazzari