Il costo dell’inbound marketing non è un elemento accessorio di cui discutere a margine della definizione del progetto. Fare inbound marketing richiede si una strategia e degli strumenti, ma, sopratutto, richiede risorse economiche – sia che per l’operatività ci si rivolga a un partner hubspot, sia che si preferisca gestire la grossa mole di lavoro all’interno. Anticipiamo le conclusioni: i prezzi per fare inbound marketing portano il budget almeno  a 30.000 € l’anno. 

Riepiloghiamo le basi della metodologia inbound marketing:

  • attrazione del visitatore verso il sito (utilizzo del blog, seo, social, ads, ppc…)
  • conversione del visitatore in lead del database (call-to-action, landing page, form)
  • segmentazione del lead per interessi o tipologia di buyer’s persona (liste, form, landing page, interazione con pagina, post, link, cta, email, social…)
  • alimentazione del lead (marketing automation)
  • qualificazione commerciale (usando le stesse tecniche della segmentazione)
  • chiusura (la palla al commerciale, in un processo armonico di smarketing – sales+marketing)

Ovviamente, e non finirà mai di ripeterlo, bisogna prendere questo spunto con le pinze, perché ogni azienda ha necessità, obiettivi e visioni distinte. L’esercizio serve solo a definire un’ipotesi di minima da cui partire, che possa avere un senso sul mercato. Ovviamente molto dipende dal quanto si porta all’interno, di quanti contenuti si producono e quanto si prevede di portare a casa – in termini di risultati –  grazie a questa attività.

  • Piattaforma software HubSpot
    Hubspot ha inventato e definito il concetto di inbound marketing, costruendo una piattaforma software per la gestione e l’analisi, che ha tutti gli elementi necessari per l’attività pratica quotidiana. Si potrebbe dire, da un certo punto di vista, che ma metodologia inbound è un libretto delle istruzioni di Hubspot. >> I costi di HubSpot variano a seconda delle necessità, ma mediamente, per la stragrande maggioranza delle aziende, può assestarsi tra i 400 € e i 1000 € al mese.
  • I contenuti del blog
    Una delle parti corpose del lavoro di attrazione è rappresentato dai post del blog. Questi aiutano la SEO, ti danno materiale per andare sui social media, aiutano la brand awareness, ti posizionano e giocano con la brand reputation. Il costo di un singolo post scritto per un blog è un argomento già trattato in “quanto costa un post per il blog” e l’avevamo identificato, mediamente, tra i 50 e i 300 €. È ovvio che si tratta di articoli sui quali bisogna lavorare settimane, il prezzo è difficilmente quantificabile perché, per l’appunto, dipende dalla qualità e dalla tipologia di contenuto. >> Per una strategia efficace di inbound marketing, partire da almeno di 4 post al mese, ipotizzando una spesa di 800 € per realizzarli, direi di lasciar perdere.
  • SEO
    C’è chi si ferma alla SEO on site, integrando questo costo su quello della produzione dei post. Ma se si vuole dare una spinta, avere a disposizione un budget per fare un po’ di link building, digital pr e analisi e revisione continua dei post prodotti, sarebbe una buona cosa. >> Per un supporto SEO di questo genere al progetto, un costo di minima potrebbe essere 500/600 € al mese (e si può scalare verso l’altro, a seconda degli obiettivi di business).
  • Social media
    Anche qui. il costo potrebbe essere compreso all’interno della produzione dei contenuti, se ci si vuole limitare alla condivisione dei post prodotti. Ma se si vuole lavorare di più sull’engagement, condividere materiale interessante per i nostri buyer persona, pescando su quello che ogni giorno esce su web – quindi contenuti non originali – se si vogliono gestire appuntamenti fissi con consigli, fasi, opinioni o altro – dando davvero una voce all’azienda – bisogna stabilire un budget per la gestione dei social (parlo di quelli che fanno conversione verso il sito). >> Per una gestione dei social più organica, partiamo da 400/600 € al mese (e si va su, a seconda delle necessità).
  • Content curation
    La parte di “cura dei contenuti” serve a produrre quelle offerte di valore che, accedendovi previa compilazione di un form, permettono di creare la lista di lead. Ovviamente si possono costruire delle landing per far scaricare documenti tecnici importanti che sono già patrimonio dell’azienda, webinar con esperti, partecipazione di eventi live… ma vista l’inerzia di molte aziende su questo tipo di coinvolgimento, gli ebook da scaricare restano uno dei veicoli principali per la lead generation. Ora, la domanda, “quanto costa un ebook” ovviamente potrebbe avere le risposte più disparate. Diciamo che se il grosso del know-how per la produzione viene dall’interno dell’azienda – quindi senza pagare esperti o costruire da zero il know-how con ricerche  – la predisposizione di un ebook con slide di PowerPoint o Keynote potrebbe variare tra i 300 e i 1.000 € ad ebook. >> Facendo un’ipotesi molto teorica, potremmo definire il budget per la produzione di 4 contenuti l’anno da scaricare, attorno ai 3000 € l’anno, quindi con un’incidenza sul nostro budget di circa 250/300 € mese.
  • Marketing automation
    Quante email si prevedono di mandare? E su quali azioni che compiono le persone? E cosa gli si propone?
    La costruzione dei workflow che sottendono all’invio di email e alla generazione di azioni – a seconda delle interazioni avvenute tra i lead e i nostri contenuti digital è poi un altro capitolo. >>Direi che prevedere un costo minimo di 300/500 € al mese per queste attività, così, per cominciare, e senza sapere in cosa poi realmente consisterà.
  • ADV, ADS, PCC…  ovvero campagne a pagamento
    Impossibile stabilire un budget in questo caso. Troppo volatile e troppe variabili. >> Ma, per fare un senso al tutto, prevediamo almeno 500 € al mese.

 

Conti sul costo di un’attività di inbound marketing

Se sommiamo le varie voci che ho elencato
– HubSpot 900 €
– Blog 800 €
– SEO 500 €
– Social 500 €
– Content 300 €
– Marketing automation 400 €
– Pubblicità: 500 €


Andiamo su un totale di 4.000 € al mese, che ci sta.
Ma, per l’appunto, scendiamo a patti con il fatto che – sopratutto in startup – alcune azioni vengono fatte “poco” (ad esempio la marketing automation) e sul primo lavoro di ottimizzazione SEO, si può procedere con i contenuti interni al blog.

 

Fare inbound marketing comunque, è attività che parte da un budget di 30.000 € l’anno, almeno 2.500/3.000 € al mese (ma se ne possono spendere anche 6000/7000 € senza problemi) . Ed è un’attività che va iscritta nel budget delle fiere, non certamente quella del sito web tradizionale.

 

scarica ebook gratis

 

Scritto da Giovanni Fracasso

Mi occupo dello sviluppo strategie inbound marketing & sales. Affianco le aziende nel loro processo di digital marketing (blog, contenuti, call-to-action, landing page, SEO) all'interno di una strategia che punti all'aumento dei visitatori, della conversione in lead e trasformazione in clienti.

Giovanni Fracasso