Sommario

Se anche tu come tante altre piccole aziende ti stai chiedendo quanto costi sviluppare e gestire un e-commerce ti riporto di seguito qualche informazione per chiarirti le idee e alcune indicazioni per evitare fastidiosi contrattempi.

Ritieni anche tu che il commercio digitale stia diventando fondamentale anche per le piccole aziende?

Qualche mese fa ognuno avrebbe dato una risposta diversa, ma oggi la situazione è decisamente cambiata e molti esercizi commerciali, piccole imprese e ditte individuali si sono dovuti convincere di investire nel digitale per creare nuove opportunità per il loro business. Chi aveva già un e-commerce durante il lockdown ha subito in misura minore l’impatto della crisi perché ha potuto contare su una platea più grande di potenziali clienti e continuare ad operare anche a distanza.

In questi ultimi mesi molti esercenti, produttori e piccoli imprenditori hanno capito velocemente e in modo decisivo le reali potenzialità del commercio elettronico perché hanno continuato a lavorare proprio grazie ai loro siti web e agli strumenti informatici creati in tempi non sospetti e, in qualche caso, persino senza piena convinzione.

Chi vuole fare bene e-commerce, tuttavia, non può improvvisare. È necessario mettere in campo una strategia di web marketing perché le opportunità del commercio online sono proporzionate alle tante insidie.

E-commerce: cos’è e quanto vale in Italia

L’e-commerce consiste nell’acquisto e nella vendita di prodotti o servizi attraverso sistemi elettronici che utilizzano reti di computer e Internet per funzionare, ma il più delle volte l’e-commerce indica la piattaforma stessa che ospita prodotti e servizi: la tua vetrina digitale.

Anche in Italia, dove il business delle compravendite online ha stentato a decollare, ora cresce a ritmo vertiginoso: i prodotti di largo consumo hanno registrato un’impennata dell’81% rispetto solo ad un anno fa.

Quanto costa realizzare un e-commerce?

Molti imprenditori prima ancora di chiedersi: “Mi serve davvero?” si chiedono: “Ma quanto costa un e-commerce?”. Non è semplice trovare delle stime verosimili sul costo di un e-commerce perché le variabili da considerare sono davvero molte.

Così su due piedi ti posso dire che il costo per la realizzazione di un e-commerce parte da qualche migliaio di euro, ma sparare numeri a caso potrebbe crearti confusione.

La prima voce di costo da considerare è lo sviluppo e l’implementazione del sistema di commercio elettronico: si può scegliere tra un sistema già pronto e solo personalizzabile (un cosiddetto plug-in), oppure lo sviluppo ex-novo di un negozio virtuale. Questa scelta non va fatta solo sull’entità dell’investimento che si vuole realizzare, ma sono principalmente le necessità tecniche che veicolano le scelte sulla struttura più adatta a supportare il tuo e-commerce.

Ci sono poi le spese per la gestione, che includono manutenzione, inserimento di prodotti, modifiche e aggiornamenti in generale. Molte di queste operazioni non sono possibili senza l’aiuto di un esperto.

Se credi che la creazione di un e-commerce sia garanzia del successo della tua attività online purtroppo non è così. Per garantire una certa visibilità al tuo store online e, di conseguenza, un certo traffico devi definire un budget adeguato sulle attività di digital marketing e di comunicazione, tanto per il tuo marchio che per la tua attività. Potrai aumentare il numero dei potenziali clienti che visitano le tue pagine e che visualizzano i tuoi prodotti su internet.

I vantaggi dell’e-commerce

Chi acquista online vuol avere accesso a una vasta gamma di prodotti che è possibile acquistare e ricevere direttamente a casa. I consumatori online utilizzano i siti e-commerce dei vari marchi anche in una fase precedente la decisione d’acquisto per informarsi e confrontare le caratteristiche e i prezzi dei prodotti che desiderano acquistare. Schede prodotto e le recensioni degli utenti che hanno già effettuato l’acquisto diventano, pertanto, fondamentali per effettuare la propria scelta di comprare.

Le schede prodotto dovranno essere complete e soddisfacenti, costruite con informazioni dirette e semplici da capire perché aumenteranno la fiducia del potenziale cliente.

Tutte le informazioni delle schede prodotto svolgono la funzione del commesso del negozio fisico per mettere l’acquirente a proprio agio nell’acquisto!

Aprire un e-commerce: gli elementi da considerare

Ci sono altri costi che non riguardano direttamente il funzionamento della piattaforma, ma che dovrai considerare comunque prima di sviluppare e implementare la creazione del tuo e-commerce:

  • Il magazzino: se hai già uno spazio fisico di stoccaggio della merce che vendi è possibile che non basti più a contenere tutti i prodotti nel momento in cui ti doti di un e-commerce. È fondamentale per questo capire se lo spazio che hai a disposizione è sufficiente e per quanto tempo ancora.
  • La promozione online: é un investimento necessario se vuoi avere dei risultati proficui fin da subito con il lancio della tua piattaforma e-commerce. Questo vuol dire affidarsi alle competenze e capacità di un’agenzia che si occupi di capire qual è la strategia migliore per te e definisca il piano di comunicazione più efficace per la tua realtà.
  • La logistica: le spedizioni sono una delle voci più importanti. Le caratteristiche che ogni consumatore online si aspetta è che siano veloci e gratuite. I grandi marketplace online (vedi Amazon) hanno stabilito un certo standard e la maggior parte degli acquirenti ha, ormai, delle aspettative in relazione a ordini tracciati, imballi ben fatti e spedizioni incluse.
  • Immagini professionali: è necessario avere una bella vetrina e online vuol dire utilizzare immagini dei prodotti belle e accattivanti e il più aggiornate possibili. Le foto di prodotto non devono essere scattate in modo improvvisato, meglio un’immagine in più che una di meno per lo stesso prodotto e da più angolazioni. Anche per la vendita di servizi sono necessari foto e video che descrivano bene le tue competenze e quelle del tuo staff.

Quindi: quanto costa davvero un e-commerce?

Ti stai chiedendo ancora quanto costa complessivamente un e-commerce? Come descritto in questo articolo non ci potrà mai essere una risposta definitiva. Dovrai capire cosa vuoi vendere online e da quel momento valutare la piattaforma più idonea e i costi aggiuntivi che ti servono per lanciare il tuo store online.

Conclusioni

Se valuti la scelta di un e-commerce solo in relazione al suo costo non ti renderai conto dei risultati potenziali che potrai ottenere.

Il prezzo di un e-commerce è influenzato da diversi fattori. Segui le indicazioni di un’agenzia specializzata in e-commerce perché ha la struttura per poterti seguire in tutte le fasi di sviluppo, creazione e lancio del tuo prossimo e-commerce. L’agenzia sarà in grado di fornirti i migliori suggerimenti per la scelta della piattaforma, per la definizione di un budget per la comunicazione web e per la gestione del magazzino e della logistica. E soprattutto sarà in grado di quantificare quanto sarà il tuo prossimo investimento.

 

Finanziamo ecommerce TI AIUTIAMO A RIPARTIRE CON IL WEB

Scritto da Alberto Preto

Alberto Preto