Sommario

Landing page: letteralmente, significa "pagina di atterraggio", e nessun nome potrebbe essere più azzeccato. Se hai già avuto modo di interagire con il vastissimo mondo delle pubblicità online avrai sicuramente già sentito questo nome: anzi, le probabilità che tu abbia già interagito con una di esse sono elevatissime, per non dire scontate.

Ma la landing page, come suggerisce il suo nome, è il punto di arrivo di un percorso ben studiato, che parte da un'iniziativa di marketing preparata a tavolino, passa per i motori di ricerca e si conclude infine sulla nostra landing page. 

In questo articolo vedremo:

  • che cos'è una landing page
  • quali caratteristiche dovrebbe possedere
  • qual è il suo ruolo

Partiamo dunque dal principio, e vediamo che cos'è una pagina d'atterraggio e perché si chiama così.

 

Landing page: cos'è 

La landing page è quel luogo in cui vogliamo far approdare i nostri potenziali clienti nel corso di una ben specifica campagna di marketing.

Tecnicamente, è una normale pagina che promuove un prodotto, un servizio o un evento: praticamente, è lo strumento di conversione più potente del marketing. 

Ma come fa questa semplice pagina web ad essere migliore delle altre? Cosa le rende speciale?

La risposta è semplice: è studiata appositamente per un particolare target, così come tutta la campagna di marketing che porta ad essa. Per questo motivo, utilizzerà un linguaggio e un tono molto specifico, mirato ad essere efficace esclusivamente per lui.

C'è di più: essendo rivolta ad un particolare pubblico, sarà accessibile solamente (nei limiti del possibile) a lui, grazie alle impostazioni scelte nel momento dell'avvio delle sponsorizzate. 

La sua forza è proprio la caratterizzazione: immaginate di effettuare una ricerca su Google, cliccare su un risultato che promette bene e trovarvi di fronte una pagina che sembra scritta apposta per voi, dandovi tutte le informazioni che cercavate e la possibilità di effettuare immediatamente un acquisto, un'iscrizione o qualunque cosa stavate cercando. 

Ecco perché non c'è da stupirsi se il tasso di conversione di una landing page è decisamente elevato.

 

Landing page: le caratteristiche

Per rendere efficace una landing page sono fondamentali alcune caratteristiche imprescindibili, dipendenti da te: 

  • sii accattivante: cattura l'attenzione del visitatore sin dalle prime parole - o dalle prime immagini: l'impatto visivo iniziale è determinante, e se non catturerai l'attenzione nei primissimi secondi avrai perso la tua opportunità
  • sii coerente: una volta conquistato l'interesse dell'utente dovrai impegnarti per mantenerlo: se andrai fuori tema o dirai banalità, il lettore non ci penserà due volte ad abbandonare la tua pagina per cercare di meglio
  • sii conciso: puoi essere accattivante e coerente, ma più ti dilunghi più rischi che il tuo possibile contatto si annoi e decida di tagliare i ponti; scrivi solo l'essenziale, e rimanda i dettagli alla prima conversazione 
  • sii contattabile: tutto quello che è scritto nei punti precedenti andrà in fumo se il tuo visitatore, dopo esser stato conquistato, non avrà modo di contattarti; assicurati di inserire un form e, in caso, qualche call ti action che rimandi ad esso (giusto per essere sicuri) 

 

Landing page: il ruolo

Parlando di form, arriviamo al vero nocciolo della questione: a cosa serve la landing page? 

Lo scopo della nostra tanto sudata pagina d'atterraggio è uno e uno soltanto: convertire gli anonimi visitatori in contatti.

Infatti, tramite il form, chiediamo al nostro lettore di fornirci le sue informazioni di base per poterlo ricontattare in un secondo momento, e avanzare eventualmente alla proposta commerciale; proposta commerciale che avrà un'alta probabilità di essere accettata, poiché sarà rivolta ad un interlocutore che sa a cosa sta andando incontro e ha dimostrato interesse per il prodotto/servizio in questione.

 

Conclusione

Ed ecco spiegato cos'è una landing page e come funziona.

Queste informazioni però restano molto generiche, e servono a dare solamente una linea guida per non compiere passi falsi nella creazione di una pagina: se vuoi scoprire come renderla perfetta, scarica la nostra guida gratuita e converti in clienti i tuoi visitatori!

 

Scarica la pagina perfetta per presentare i prodotti sul sito web

Scritto da Francesco Gremes

Inbound Specialist Figlio di una maestra e di un medico, sin da piccolo ho subito un’attrazione irresistibile nei confronti delle parole. Prima ancora di saper leggere, restavo incantato dalla voce di mia madre o di mio padre che mi leggevano qualcosa, e quando ho appreso come decifrare quei curiosi segni chiamati lettere il mio mondo si è tinto di nero su bianco. A scuola, l’italiano si è subito imposto sulle altre materie, specie quando si trattava di scrittura creativa: però, per qualche strano motivo - probabilmente un adolescenziale miscuglio di testardaggine e orgoglio - ho deciso di frequentare il liceo scientifico, nonostante la mia mediocrità nelle matematica. Conclusosi quello strazio durato sei anni - nei quali ho collezionato il mio 5 in matematica con regolarità ammirevole - ho deciso di concedermi alla mia vera passione, e mi sono iscritto a Lettere Moderne a Padova, immergendomi in un cosmo in cui regnavano sovrani il Medioevo e il Trecento italiano. Come sono arrivato qui? Per puro caso, mentre mi dedicavo alle ripetizioni con il quale cercavo di tirar su qualche soldo da spendere prontamente il weekend stesso: da sempre un pò diffidente della tecnologia (datemi carta e penna e sarò felice, mettetemi di fronte ad uno schermo e lo sarò un pò meno), non credevo che sarebbe stato un lavoro adatto a me. Beh, errare è umano, e quanto mi sbagliavo. Adoro quello che faccio in azienda - copywriting, produzione dei contenuti, creazione di campagne pubblicitarie e consulenza su strategie di marketing - e penso seriamente di voler continuare a farlo per molto, mooolto tempo.

Francesco Gremes