Il tuo e-commerce a portata mobile.

Un sito web e-commerce ottimizzato per cellulari è fondamentale per chi vuole vendere online. Per raggiungere questo obiettivo, molti usano responsive design, che rende un sito rende bene su più dispositivi.

Gli errori della costruzione grafica responsive sono cresciuti d pari passo con il suo diffuso utilizzo . In questo post, voglio affrontare otto errori di progettazione sensibili comuni commessi dal tuo e-commerce.

 

1. La mancata analisi del comportamento dei visitatori

Rivenditori, forse nella fretta e l'eccitazione per costruire la loro presenza mobile, spesso iniziano il processo di progettazione senza analizzare il comportamento dei clienti. Questa analisi è un elemento determinante per il progetto, in quanto rivela i dispositivi utilizzati (più frequentemente mobili), le operazioni più frequentemente eseguite su un dispositivo mobile (come lo zoom di una immagine del prodotto), il tasso di conversione da dispositivi mobili, e di altre questioni sollevate dai clienti utilizzando i dispositivi mobili. Questi fattori sono importanti per garantire l'esperienza mobile con l'obiettivo principe di soddisfare le esigenze dei clienti.

Tale analisi deve essere fatta su una base continuativa per affinare continuamente e ottimizzare il sito per i clienti.

2. A partire dalla versione desktop

La maggior parte dei dei venditori che vogliono il loro ecommerce, iniziano a progettare i loro siti per la versione desktop prima, anche se è più facile iniziare con un piccolo schermo mobile e poi scalare verso l'alto per un desktop. Inoltre, la maggior parte dei rivenditori non si rende conto che è più difficile ridimensionare un sito desktop per adattarlo ad un cellulare che viceversa

Concentrandosi prima su schermi più piccoli, l'enfasi è sulla progettazione di una migliore esperienza per gli utenti mobili - rendendo più facile progettare per entrambi i canali: desktop e mobile.

3. Non fare test

Il test è obbligatorio prima di dello sviluppo web destinato al pubblico. Ma i siti sensibili sono spesso rilasciato con minimo o nessun test. La maggior parte dei rivenditori hanno risorse limitate e, quindi, una volta che il sito responsive è costruito, lo si vuole mettere online per iniziare a vendere subito.

Come minimo, testare sui browser più diffusi (Chrome, Explorer, Firefox, Safari) e sistemi operativi (Windows, Mac OS) e anche per i dispositivi mobili e browser combinazioni migliori. E questo deve essere fatto per le modifiche effettuate sul sito. Con strumenti di test automatizzati di facile utilizzo disponibili - esempi sono BrowserStack , Viewport Resizer - testare questi flussi e le combinazioni possono essere fatto in poche ore.

 

4. Pulsanti call-to-action troppo piccoli per schermi mobili

Nel tentativo di montare tutto su un piccolo schermo dello smartphone,alcuni e-commerce hanno spesso i pulsanti di call-to-action troppo piccolo. Se gli per ingrandire, un utente deve cliccare su un pulsante o finire clic sui pulsanti sbagliati perché la dimensione è troppo piccola, si potrebbe ottenere frustrati e lasciare il sito.

Anche i portatili sono disponibili con touch screen. Quindi, progettare un'interfaccia con pulsanti opportunamente dimensionati call-to-action che non sono troppo piccole, o troppo vicini l'uno all'altro.

5. Lento caricamento delle pagine dagli smartphone

Gli utenti mobili vogliono agire rapidamente. È importante mantenere il formato pagina più piccolo possibile in modo che si carichi immediatamente. Rivedere tutti i contenuti - immagini, pulsanti, testo - prima di inserirli in una pagina. Google ha recentemente riferito che la velocità di una pagina è fondamentale per il posizionamento siti web nei risultati, ciò rende ancora più importante avere un sito più leggero.

Se una pagina richiede più contenuti, separare i contenuti su schede diverse. Ad esempio, una pagina prodotto può avere l'immagine del prodotto di base, descrizione, prezzo, e il pulsante acquista. Opinioni dei clienti e video prodotti possono essere su una scheda separata, riducendo in tal modo le dimensioni della pagina principale del prodotto.

Al di là dei contenuti, il rendering di una pagina richiede più risorse, come file CSS, file di immagini, e JavaScript. Non tutti i dispositivi hanno bisogno di ogni risorsa. Progettare il sito per inviare solo le risorse necessarie per visualizzare una pagina. Risorse inutili ritarderanno il caricamento della pagina.

Ci sono strumenti disponibili che comprimere le dimensioni dei file di risorse per ridurre il tempo di download - esempi includono Uglify e JSCompress .

6. Meno contenuti per utenti mobili

Siti di ecommerce spesso nascondono contenuti per gli utenti mobili per sfruttare al massimo l'usabilità sui formati più piccoli. In molti casi, tuttavia, la dimensione della pagina non è più piccola. Il contenuto viene solo quando la pagina è indicata per l'utente finale. Altri siti sono in grado di generare correttamente pagina dinamicamente per ridurre la dimensione, che non migliora la velocità di download per utenti mobili.

Indipendentemente da ciò, mostrando meno contenuti di ad utente mobile non è buona norma. Si confonde l'esperienza degli utenti. La maggior parte di loro usano più dispositivi nel corso di un processo di acquisto. Secondo Google, il 90 per cento degli acquirenti di Internet utilizzano più dispositivi. Limitare la loro esperienza in responsive design è un errore.

7. Sostenere Solo una Risoluzione di immagine

Un sito responsive ben progettato cambierà la risoluzione delle immagini sulla base di dispositivo di un utente. Ma molti siti, ancora, non riescono a farlo. Immagini di grandi dimensioni si traducono in tempi di caricamento più lenti per i dispositivi mobili.

Ci sono diversi modi per ridurre automaticamente la dimensione di un'immagine per adattarsi ai dispositivi di un utente. Immagini Fluid - una tecnica CSS : dimensioni immagini in unità relative, piuttosto che le dimensioni in pixel assolute - può rendere l'immagine correttamente. Ci sono più plugin WordPress per servire l'immagine responsive. E c'è un elemento HTML5 chiamato picture che sta diventando il metodo preferito, in quanto serve la giusta immagine a seconda del dispositivo.

8. Le email non rispondono

Spesso i siti sono sensibili e funzionano bene su desktop e dispositivi mobili, ma le email relative non sono sensibili. Come risultato, gli utenti mobili lottano per rivedere i loro dettagli di ordine o navigare nella lista dei prodotti consigliati in una e-mail prima di trovare i prodotti che sono stati effettivamente acquistati.

Le email sono un fondamentale punto di contatto con i clienti. Hanno bisogno di essere parte del processo di progettazione e sperimentazione reattivo. Tenere la luce e-mail, con solo le informazioni più rilevanti.

Fonte: www.practicalecommerce.com